Zingarella Moscato di Baselice 2002 Beneventano igt

Letture: 76

MASSERIA PARISI
Uva: moscato giallo
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: legno

Sicuramente è una delle più belle sorprese campane degli ultimi tempi, un vero e proprio exploit per questa piccola azienda sannita che si appaia a Castelmagno e al sidro di Baldino creando finalmente un buon motivo per fare un salto da queste parti, siamo nel Fortore. Preoccupati di inseguire la moda del rosso molti produttori campani e meridionali hanno dimenticato completamente alcune delle nostre tradizioni più radicate e a cui meno si è prestata attenzione negli ultimi anni dominato dal Pensiero Unico. Questo Moscato è anzitutto molto elegante, non lascia la bocca zuccherina ma pulita, al naso è molto intenso e molto persistente con sentori che vanno dalla mandorla tostata al miele di castagno, alla frutta surmatura, alla vaniglia, alle spezie e con una nota agrumata. In bocca è lungo, avvolgente, equilibrato. Il vetro gli fa molto bene, donandogli equilibrio con il passare dei mesi. Da bere su formaggi e dolci della tradizione contadina.

Sede a Baselice
Tel. 0824.821009, fax 0824.821009
Email: masseriaparisi@libero.it
Enologo: Roberto Pepe
Bottiglie prodotte: 4000
Ettari: 2, 5 di proprietà
Vitigni: moscato, sommarello