2 giugno 2010, la Caravella di Amalfi. Happy Birthday Italia! Dalle uova di Maffi a Chateau Palmer, mitico slide show con King Crimson

2/6/2010 2.2 MILA
Da sinistra: Francesco Aiello, Pigna, Antonio Dipino, Tommaso Esposito e Romualdo Scotto di Carlo

Ci si ritrova dopo sei mesi di lavoro per scambiarsi idee, verificare le ultime cose e per festeggiare la Repubblica. Dove, se non sopra gli arsenali della Repubblica di Amalfi naturalmente!:-)

Grande pranzo alla Caravella del Food mentre il Wine scalda i muscoli, e un po’ di vini portati da noi: Etna Rosso 2006 di Alberto Graci, Chateau Palmer 1994, Corte Paone 1999, immancabile rosé di Selosse, uno dei vini più buoni del mondo, il magnum 1999 Gaston Chiquet e il Pinot Nero di Giacosa

Le foto stratosferiche della giornata sono dell’ottimo Tommaso Esposito.
Inaspettatamente si è presentato Maffi, malinconico perché un paio di sue galline sono lontane in Borgogna con il notaio Tumbiolo a provare qualche vecchia annata. Qui poi ha avuto uno scacco matto: la pezzogna servita a tavola si è abbeverata ad una sorgente artificiale di latte di bufala creata da Dipino davanti allo scoglio numero 456 del vecchio porto!
Per questo motivo le 99 uova che aveva portato gli sono state sequestrate dalla cucina della Caravella!

13 commenti

    Giuseppe Grammauta

    Ancora tanti Auguri Luciano!!

    3 giugno 2010 - 06:53

    giancarlo maffi

    per i curiosi devo fare un raccontino di come sono andate le cose, veloce veloce , esattamente il contrario dell’incredibile modo inizio novecento di condurre un mezzo meccanico da parte di romualdo.

    in effetti potrei chiudere con questa frase : HO PAGATO LO SCOTTO DI AVER CONOSCIUTO SCOTTO.
    vi dico solo questa: ci ho messo tre ORE di treno per andare da firenze a napoli e TRE ore di auto per andare da napoli ad amalfi, evitando il traffico e passando per il valico di chiulzi ,quindi niente costiera e code.FATE VOI.
    l’idea e’ del pigna: e’ il mio compleanno ( i gemelli si riconoscono e si annusano al volo di solito), perche’ non scendi con un treno ? mangiamo tutti insieme e poi torni a casa la sera. detto fatto. la cosa mi intriga, mi piacerebbe conoscere i compagni di merende del pigna, la CARAVELLA mi manca.

    carico una montagna di uova, una magnum di gaston chiquet ( fanculata dallo snobissimo pignataro perche’ a lui poverino il blanc des blancs non piace ) un’ altra di cui mi incarica tumbiolo di fare omaggio a luciano perche’ lui e’ “impegnato ” in borgogna e via andare con i vini in un trolley.

    vengo sollevato dall’onore e dall’onere della recensione. bella compagnia niente da dire, storico ristorante e buone/ottime cose. scandaloso per libidine lo spada appena cotto nelle foglie di limone e salsina di finocchietto, di cui chiedo bis.

    SCOTTO e’ un simpatico ragazzo, occhio sano , bella persona e tutto il resto.
    pero’ stampatevi ben in testa la sua faccia serena.
    mai vi capitasse di aver necessita’ di un passaggio in auto e lui si offrisse, fate finta di niente e proseguite a piedi….. farete prima :-))

    a un pelo dal farmi perdere l’ultimo treno utile per tornare a casa bello serafico mi dice: sai maffi forse e’ vero quello che dici : infatti mia moglie vuole guidare lei quando siamo insieme . E TE CREDO !!!!

    3 giugno 2010 - 07:05

      Lello Tornatore

      @ Luciano : P’e cient’anni afore ‘e quilli ca tieni! Ma potevi aprire anche una bottiglia della tua annata…

      @ Maffi : Superlativo quello spada nelle foglie di “sfusato”!!! Sto pensando di approntare il coregone nelle foglie di Aglianico. Mi puoi “cortesemente” far sapere cosa ne pensi?

      3 giugno 2010 - 11:04

        marco contursi

        Lello ti ho mandato una mail e scritto un post nel pezzo su questo sito.mi risp per favore.grazie

        3 giugno 2010 - 11:38

        giancarlo maffi

        ” cortesemente ” non se ne parla proprio. gentilmente posso dirti : prima provare poi parlare …

        3 giugno 2010 - 12:07

          marco contursi

          Ciao Maffi,stasera vado a cena da Lello e parleremo pure della disfida della pancetta,quando vi fate vedere tu e l’esimio Tumbiolo che in altro post ha accettato di fare il supervisore super partes alla nostra gara?quando voi ci sarete,solo allora caccerò la mia superpancetta dalla dispensa :-D
          p.s Simone ci mette le birre.E vi facciamo ARRICREARE!!!

          3 giugno 2010 - 12:17

    tumbiolo

    E che palle ‘ste galline! Magnano bevono e so’ pure esigenti (solo grand cru e 1er cru).

    3 giugno 2010 - 08:54

      Luciano Pignataro

      Similia et similia. Se il proprietario è un gran rompicoglioni, ovvio che anche le galline lo siano!:-)

      3 giugno 2010 - 09:20

    Angelo Di Costanzo

    La colonna sonora vale più di cento altre di quelle bottiglie…

    3 giugno 2010 - 09:09

    giulia

    intrusa mo’! una donna ci voleva! e chi meglio della gentil consorte del ns grande Tommaso ex sindaco di Acerra ( bene ha fatto:)

    3 giugno 2010 - 14:38

      Giuseppe Grammauta

      Concordo.

      3 giugno 2010 - 16:12

    Romualdo Scotto di Carlo

    Diavolo di un Maffi!!
    Non si riesce a fargliela: mi capita in macchina una celebrità del web e ne approfitto per rubarmi tutto il tempo che ha disposizione…e anche un po’ di più e lui si vendica mettendo in croce la mia notoria abilità al volante :-D Oggi tempi svizzeri, caro Giancarlo ;-)

    3 giugno 2010 - 19:59

    enricobotte

    mi permetto di inserirmi in questa simpatica discussione.
    ho il piacere e l’onore di conoscere lo SCOTTO in questione e ho riso a crepapelle a leggere il resoconto del viaggio assieme a giancarlo.
    solidarietà totale, pensa che io ho il privilegio di andarci anche in moto, e l’esperienza è inserita nei percorsi di sopravvivenza all’accademia della FBI a Quantico!

    con romualdo che siano, 100km o 100m, in macchina è sempre un’esperienza e non c’è tomtom o garmin che tenga!

    9 giugno 2010 - 11:04

I commenti sono chiusi.