I Moresani a Casal Velino, l’agriturismo perfetto dei vostri sogni è nel Cilento

22/10/2019 1.2 MILA
I Moresani, veduta Palinuro
I Moresani, veduta Palinuro

di Marco Contursi

Agriturismo I Moresani. Casalvelino, terra del gusto. Qui ci sono due delle tavole campane che preferisco, sicuramente quelle che ho visitato di più da maggio ad oggi. La cosa particolare che sono agli antipodi, una di sapori schiettamente marinari, l’altra con una anima sinceramente terragna. Due posti del cuore. Oggi vi parlo dei Moresani.

I Moresani, pasta fatta in casa
I Moresani, pasta fatta in casa

E’ l’agriturismo perfetto, quello che può essere usato come cartina tornasole per valutare tutti gli altri. Il posto dove ti senti a casa e non ospite.

 I Moresani, pomodori di inverno
I Moresani, pomodori di inverno

Esagero? Parliamone. Innanzitutto ci lavora una famiglia intera, 3 generazioni che si danno da fare ognuna con un suo compito: c’è chi alleva, chi coltiva, chi trasforma, chi cucina, chi si occupa del ristorante. Avere tante braccia permette, di produrre il 100% di quello che si somministra, una percentuale irraggiungibile per la quasi totalità degli agriturismi italiani: salumi, formaggi, carni fresche, olio, legumi, verdure, cereali, pasta, pane, farine, conserve, infusi, tutto è fatto in azienda. TUTTO. Si allevano mucche, maiali, capre, animali da cortile. Si fa un ottimo olio biologico e ben due presidi slow food, il cacioricotta e le olive ammaccate.

I Moresani, capicollo
I Moresani, capicollo
 I Moresani, olive ammaccate
I Moresani, olive ammaccate

Ci sono stanze accoglienti, forse un po’ piccolo solo il bagno. L’azienda agrituristica è tenuta bene, tanti fiori a rallegrare i viali, e c’è anche il maneggio. La cucina è solida, di tradizione, ma senza gli eccessi grassi che a volte si riscontrano in chi fa piatti “genuini”.

I Moresani, prodotti
I Moresani, prodotti

Qui trovate tante verdure, condite con un ottimo olio di olive salella, biologico, sempre secondo stagione. La pasta (cavatelli, fusilli, ravioli), viene tirata a mano dalle nonne, mentre i nipoti guardano, giocando col cellulare, semmai un po’ sbuffando se gli chiedi di prendere qualcosa in cucina.

I Moresani, ceci
I Moresani, ceci

Quando sei adolescente, magari alle prese con le prime cotte, non puoi capire la fortuna di nascere qui, di avere una famiglia così, una azienda così. Ma col tempo capiranno.

I Moresani, ravioli ricotta e menta
I Moresani, ravioli ricotta e menta

Un altro motivo per venirci adesso? Il meraviglioso camino nella sala da pranzo. Coi primi freddi, i ciocchi scoppiettanti porteranno calore, non solo al corpo ma anche al cuore. Se non bastasse ci saranno sempre i sorrisi sinceri di Domenico, Gino e Carmine, le melanzane imbottite, un capicollo e una pancetta, tra i migliori provati di suino chiaro. E ancora, scarole, borragine, broccoli, foglie e patate, cicoria e mille altre verdure, selvatiche o coltivate nei terreni circostanti, che degradano dolcemente nel mare, tra i più puliti d’Italia.

I Moresani, patate fritte
I Moresani, patate fritte
I Moresani, brace
I Moresani, brace

I secondi, siano essi la squisita polpetta di podolica, o una sontuosa bistecca dello stesso animale, allevato rigorosamente in azienda, o ancora pollo ruspante e maiale, sempre loro, ca va sans dire, accompagnateli con le patate fritte fresche, buonissime. La carne è cotta alla brace di ulivo, i pomodori gialli invernali che oggi adornano tutte le travi della pensilina esterna, regalano un sugo indimenticabile.

I Moresani, uovo e pomodoro
I Moresani, uovo e pomodoro

Avete poca fame? Mangiate due uova cotte insieme a questi pomodori, adagiate su una fetta del pane scuro di saragolla. Un filo d’olio. Basta. La felicità è più vicina di quello che pensate, seppur effimera. Dura il tempo di finire l’ultimo boccone di questo pasto frugale (uova, pomodori e pane) ma di un buono che non vi dico. Lasciatevi sempre, lo spazio per i dolci, tutti meritevoli, soprattutto quelli realizzati con una crema che è parente stretta della chantilly. Gli infusi di fine pasto li prepara Domenico, mirto e finocchietto sono superbi. A novembre saranno aperti nei week end, poi si chiude per iniziare a lavorare i maiali.

I Moresani, dolci
I Moresani, dolci

Un ultimo motivo per venire qui? Si può ammirare la seconda veduta più bella della costa da Ascea a capo Palinuro. La costa del Mito. Certi tramonti, li trovate solo qui. Come certi sapori. Come certi sorrisi.

I Moresani, tramonto
I Moresani, tramonto

I Moresani, località Moresani   
Casalvelino Sa
tel 0974 902086.

7 commenti

    Mondelli Francesco

    Vatti a fidare degli amici.Approfittano dell’assenza per invadere l’altrui territorio con propositi gastronomici al limite della “crianza”.E meno male che si è buttato sul maiale risparmiando capra cavoli coniglio ‘mbuttunato e cinghiale.Ma dopo la bella foto del tramonto(’ngoppa lu mare re Casalvelino )di cui il nostro è ormai specialista non possiamo che accoglierlo nella Lista dei Cilentani illustri.FM

    22 ottobre 2019 - 13:35Rispondi

    Marco Galetti

    “…non puoi capire la fortuna di nascere qui, di avere una famiglia… un’azienda così…” d’altronde, se uno ha il fuoco del chirurgo estetico dentro…
    Battute a parte, non posso che confermare quanto evidenziato dal Dottor Contursi.
    Moresani, un altro luogo super adatto ad una prossima reunion.

    22 ottobre 2019 - 14:05Rispondi

    Marco contursi

    A dire il vero cinghiale e coniglio pure lì ho benedetti l altro ieri,ma non tutto si può fotografare….

    22 ottobre 2019 - 14:22Rispondi

    Enrico Malgi

    Concordo in pieno. Tutto vero quello che spiattella il carissimo amico Marco primo. Uno dei migliori posti di tutto il Cilento ed oltre.

    22 ottobre 2019 - 14:50Rispondi

    Mondelli Francesco

    Era il luogo prediletto per le riunioni con gli amici Cilentani fino a che mogli compagne e impegni gli hanno concesso qualche serata libera.Si stappavano vini del cuore e si esagerava col cibo con gran soddisfazione di anima e corpo.PS.Vorrei precisare alla “volpe”del deserto(cosiddetta perchè chi non “innaffia”fa venire la gola secca a nordisti come ai sudisti)che l’autore è SECONDO MARCO ovvero un VANGELO.FM

    22 ottobre 2019 - 16:04Rispondi

    Antonio Prinzo

    Stupendo il posto, il cibo, le foto, i tramonti. Caro Contursi, stupendo Lei.

    23 ottobre 2019 - 12:47Rispondi

      Marco contursi

      Grazie amico mio. :-)

      23 ottobre 2019 - 13:27Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.