Breaking News: Albert Adrià chiude i suoi locali per fallimento

9/4/2021 2 MILA
Albert Adrià

Albert Sapere

La notizia circolava già da qualche tempo, le difficoltà economiche del gruppo El Barri, a seguito del Covid, erano notevoli. Otto milioni di euro a tanto ammonta il debito del gruppo che gestiva i locali di Albert Adrià. Ora l’istanza di fallimento è stata presentata in tribunale. Tickets, PaktaHoja Santa e Bodega 1900, non riapriranno mai più. Ad annunciarlo è stato il protavoce dei fratelli Iglesias, soci di Adrià.

Non è bastata la riduzione dei dipendenti del gruppo da 230 a 130, la mancanza di turisti stranieri è stata fatale. Dei Ristoranti di Albert, il solo Enigma, dovrebbe salvarsi, perchè non apparteneva al gruppo ma era di proprietà diretta.

Un duro colpo per tutti gli appassionati del mondo. I fratelli Adrià, hanno rivoluzionato il mondo della gastrominia con El Bulli. Tutti i cuochi più importanti del mondo, sono passati tra fine anni ’90 e inizi del 2000 per il locale di Cala Montjoi. 

Poche e amare le porole di Albert Adrià: “Non sono una persona che guarda indietro. Dopo dieci anni di successi e di aperture, sono grato a El Barri, perchè ne è valsa la pena. Tanti cuochi che hanno lavorato con noi potranno dire di esserci stati”.

Finisce definitivamente un’epoca, oggi è un giorno molto triste per tutti gli appassionati di gastronomia del mondo.

 

Un commento

    GIULIO SANTILLO

    Che apprendono fare la paella, o vadano a fare i salumieri. La gente nei ristoranti va per mangiare non per esperimenti da pagare ad alto prezzo. Questo vale per tutti gli stellati. Un grande chef e colui che in moltissimi copiano i loro piatti. L’unico piatto stellato copiato tra tutti gli “Scalchi” italiani e’ stato un risotto cob addizione di una foglia d’oro Adesso questi scalchi, copiano i piatti di tattoria, come ll bi stellato di sorrento, che in america presenta il “Nerano” con aggiunta di bottarga. L’ho fatto nel 1976 a Washington DC. I miei piatti copiatissimi del 1975: Linguine all’aragosta/astice. Calamari fritti con aggiunta di zucchine, Agnlototti alla doppia panna (Nel 1978 in una conferenza all’Hilton di Roma mi dissero che usare la panna sulla pasta era un sacrilegio) Adesso mettono la panna ovunque in Italia. Linguine al granchio nuaratore del Meryland con aggiunta di bottarga, o con cozze fuori dal guscio con Bottarga. Pasta e fagioli brodosa per gustare come zuppa, per noi e un piatto unico pieno di pasta e spesso da tagliare con il coltello. Caro Pignataro nel ’80 “Il Mattimo” mi ha fatto un grande articolo, infatti avete una mia foto nella vostra biblioteca,Io col il Presidente Regan alla Casa Bianca il mio Ristorante Tiberio di Washington. Per altre informazioni Tel. 786-487-8129 Giulio Santillo.

    10 aprile 2021 - 05:49

I commenti sono chiusi.