Andrea Berton, ristorante stellato ma il guardaroba è al buio: il mistero della sciarpa sparita

24/2/2020 3.5 MILA

di Marco Galetti

Giovedì venti febbraio a pranzo sono stato da Berton, il giorno dopo, su questo stesso blog, è stato pubblicato il mio articolo sul ristorante Berton a Milano, oggi vorrei raccontare il dietro le quinte, oltre le apparenze, l’esperienza di cui fare tesoro oltre l’innegabile buonissima riuscita del menù Armonia con accompagnamento al calice.

Varcata la soglia e in attesa della sogliola, leggasi anguilla per onor di cronaca, lascio in deposito in guardaroba la sciarpa e la pelliccia di mia moglie nonché il mio copri giacca.

Dopo il caffè e i titoli di coda ci riconsegnano i nostri abiti ma la sciarpa non si trova.

Lascio detto al personale di chiamarmi, non appena fosse ricomparsa la sciarpa ma non ricevo trilli in proposito da via Mike Bongiorno.

Venerdì dopo le undici chiamo il ristorante e chiedo di parlare col responsabile di sala, mi viene detto che riferiranno della mia chiamata e che verrò ricontattato al più presto da Gianluca che alle quattordici mi richiama per dirmi che la sciarpa incriminata non è stata trovata e che nessun cliente ha chiamato per restituirla.

Il mio menù è costato trecentonovanta euro, alla carta si viaggia su cifre simili, i tavoli sono pochi e quel che viene consegnato in guardaroba, presumibilmente di valore commisurato all’ambiente, dovrebbe essere costudito con maggior attenzione, ma non è questo il punto.

 Si può sbagliare, tutti commettiamo errori, basta pagare per i propri, se lo facessimo tutti sarebbe un mondo migliore, sono stato cresciuto con questo principio e con un’indicazione: fai valere i tuoi diritti, che in toscano suona un po’ più volgare, mi riservo di compiere altri passi, queste mie righe valgono denuncia, il ristorante sarà  sicuramente assicurato contro i furti, avrebbero potuto e dovuto rimborsarmi, la colpa del danno, se pur involontario è loro, inequivocabilmente.

Da romantico sognatore avrei preferito, e spero, di ricevere una chiamata da Andrea Berton che per scusarsi dell’inconveniente mi invita a pranzo, ABC della buona educazione, lui AB, parte avvantaggiato, sento trillare…

6 commenti

    frank

    Una stella in meno sarebbe d’obbligo, sia per lo smarrimento (?) della sciarpa sia – molto più grave – per il comportamento di Berton.

    24 febbraio 2020 - 10:35

    leo ciomei

    Marco, la mia sciarpa Burberry costa circa 420 euro. Se la perdevano volevo gratis cena con annesso Selosse e Krug ;-)

    24 febbraio 2020 - 12:37

    Marco Galetti

    Mi ha chiamato Andrea Berton, che è appena tornato dall’estero, scusandosi per l’inconveniente, mi ha detto che naturalmente sono assicurati e si è offerto di rimborsarmi, gli ho detto che la sua gentile telefonata vale rimborso e che lo ringrazio.

    24 febbraio 2020 - 13:41

      Denny

      Signori si nasce….

      24 febbraio 2020 - 14:26

        leo ciomei

        Non dubitavo di Berton. Ma dei suoi clienti sì..

        24 febbraio 2020 - 15:05

      Mario

      Signori si nasce ! 👏🏼👏🏼👏🏼

      25 febbraio 2020 - 21:35

I commenti sono chiusi.