Antica Osteria del Mirasole, il luogo dove ogni italiano dovrebbe cascare almeno una volta nella vita

23/12/2017 4.1 MILA
Franco dell'Antica Osteria del Mirasole
Franco Cimini dell’Antica Osteria del Mirasole

Antica Oasteria del Mirasole
San Giovanni in Persiceto BO
Tel. 051 821273
Sempre aperto

Ormai è sempre più chiaro che la materia prima farà la differenza. Si può obiettare che questo discrimine c’è sempre stato. Vero. Ma il punto è che va avanti chi più riesce a tornare indietro, e per farlo ha bisogno di conoscenza, cultura, rispetto delle normative. Uno sforzo enorme che una volta raggiunto il risultato premia senza dubbio chi ci ha creduto.
Ecco perché l’Antica Osteria Mirasole a San Giovanni in Persiceto, un po’ Modena e un po’ Bologna è una meta dove bisogna cascare almeno una volta nella vità.

Antica Osteria del Mirasole, particolari
Antica Osteria del Mirasole, particolari

In primo luogo per l’atmosfera creata da Franco Cimini, creatore di questo luogo sospeso nel tempo, un po’ 800 un po’ Mangiafuoco, calda e asccogliente. Un luogo dove tra brace e camino tutti vorrebbero entrare quando fa freddo.
Poi perché l’arrivo di Anna dieci anni fa, quarta generazione di allevatori, ne fa un luogo dove la materia prima è buona, tracciata, sicura. Garantita da chi ci mette la faccia prima ancora che dalla legge.

Antica Osteria del Mirasole, collo alla brace
Antica Osteria del Mirasole, collo alla brace

I piatti sono una antologia del repertorio emiliano-romagnolo, saporitamente eseguiti senza se e senza ma. Una volta seduti si vorrebbe provare tutto il menu. Nella piccola cucina si lavora febbrilmente mentre Franco controlla la brace per rientrare ai fornelli nei momenti cliu della serata e Anna sta in sala. L’atmosfera è calda, agi osti ci si affida come al barista di fiducia o al barbiere, ti conoscono subito con quella capacità istintiva di chi sta sempre a contatto con il pubblico e dunque deve scannerizzare subito l’interlocutore.
Ha capito subito che gli avrei dato soddisfazione quando ho chiesto i tortellini con la panna affiorata come dolce alla fine:-)
Nel frattempo ci siamo scaldati con un po’ di pane e mortadella e i primi.

Antica Osteria del Mirasole, tagliatelle al ragu' di frattaglie
Antica Osteria del Mirasole, tagliatelle al ragu’ di frattaglie con l’uovo integrale
Antica Osteria del Mirasole, ravioli di zucca
Antica Osteria del Mirasole, ravioli di zucca
Antica Osteria del Mirasole, lasagne
Antica Osteria del Mirasole, lasagne
Antica Osteria del Mirasole, gnocchi al gorgonzola
Antica Osteria del Mirasole, gnocchi al gorgonzola

La batteria dei primi di pasta, a cominciare dalle tagliatelle con le frattaglie di pollo esprime la gioia a tavola di questa regione, una vera superpotenza in campo gastronomico che, insieme alla Campania, ha di fatto disegnato lo spartito della cucina italiana in Italia e all’estero. Tra Modena e Bologna, storicamente, ci si guadagna proprio come ha fatto il comune di San Giovanni in Persiceto dove deve essere gradevole vivere visto che negli ultimi dieci anni è passato da 24 a 28 mila abitanti.

Antica Osteria del Mirasole, il piccione
Antica Osteria del Mirasole, il piccione

Animali di allevamento ma anche da cortile: il piccione e la faraona sono di sapore e rimandano a sapori anchestrali che da tempo non trovavamo più.

Antica Osteria del Mirasole, faraona e bietole
Antica Osteria del Mirasole, faraona e bietole
Antica Osteria del Mirasole, maiale
Antica Osteria del Mirasole, maiale

Infine la chiusura con i tortellini con la panna affiorata, che per essere realizzati hanno trovato non poche difficoltà burocratiche essendo il latte lavorato a crudo e sappiamo la fobia dei regolarmenti europei imposti dalle lobby industriali per tutto ciò che è naturale,

Antica Osteria del Mirasole, tortellini con la panna
Antica Osteria del Mirasole, tortellini con la panna

Saltiamo la zuppa inglese celebrata in tweet di Fabrizio Scarpato, come del resto i tortellini e le tagliatelle.
Antica Osteria Mirasole.

Antica Osteria del Mirasole, il Sorbara
Antica Osteria del Mirasole, il Sorbara

CONCLUSIONI

All’Antica Osteria del Mirasole di Franco e Anna si sta profondamente bene. Un riferimento per chi ama la cucina emiliano-romagnola senza se e senza ma. La carta dei vini giusta con ricarichi ragionevoli. Il servizio è caldo e familiare, il menu ampio e richiede almeno tre o quattro visite per completarlo. Un mito italiano, che il Signore ci conservi  questa certezza sempre aperta mentre tante stelle aprono e chiudono. Spenderete sui 40, max 50 euro tutto compreso.

Antica Osteria del Mirasole, particolare
Antica Osteria del Mirasole, la curiosità in sala