Antropia, la nuova pizzeria di Ciro Coccia alle Stufe di Nerone

18/6/2020 4.7 MILA
Ciro Coccia ed Erika Colutta
Ciro Coccia ed Erika Colutta

Una straordinaria pizza nel bel mezzo di un parco termale: alle Stufe di Nerone, nel cuore dei Campi Flegrei, arriva Ciro Coccia. E’ la grande novità dell’estate: un format esclusivo che abbina la suggestiva location nota per le sorgenti naturali, gli ulivi, le pergole che si estendono su un ettaro di terreno, alla maestria e l’arte del noto titolare de La Dea Bendata.
Si chiama Antropìa ed è la novità dell’estate 2020. Un locale che si preannuncia come la grande tendenza delle serate nell’area flegrea all’insegna del benessere anche a tavola.

Il nome è frutto di un neologismo assoluto e significa, per estensione, aumento positivo di persone in un luogo caratterizzato da un antro. Antropia, infatti, sostituisce la E di Entropia con la A fondendo così l’antro simbolo delle Stufe di Nerone con il termine Entropia (misura del disordine di un sistema e in generale: direzione in cui si evolve un sistema) contenendo quindi anche la parola più importante: uomo, persona.

“Abbiamo messo il cliente al centro delle nostre scelte ripensando il concetto stesso dell’esperienza gastronomica e riportandola all’idea di benessere a 360 gradi. Da sempre le Terme Stufe di Nerone sono considerate il tempio del relax e, anche complici le esigenze attuali, ci siamo chiesti se fosse possibile estendere questa idea anche alla consumazione della pizza”, spiega un emozionato Ciro Coccia mentre si dedica alla installazione del forno (rigorosamente a legna) negli spazi esterni.

“Un buon auspicio per l’era attuale in cui si ridisegnano gli spazi dando valore ai “limiti” imposti dalle nuove regole. I tavoli saranno in una grande area verde all’aperto, all’interno del parco termale e saranno sistemati in un lussureggiante agrumeto di 300 metri quadri. Perciò tra i clienti “spalla-spalla”, come si dice ora, ci sarà una distanza che andrà ben oltre il metro consigliato. Ogni tavolo avrà il suo albero. Antropia è anche la sapienza delle mani esperte dell’uomo che trasformano le materie prime per dar vita a impasti e pizze di altissima qualità e l’abilità di estrarre acqua termale e trasformarla in cura e benessere”, rivela Erika Colutta manager delle Terme Stufe di Nerone.

Concetti ripresi naturalmente anche nel logo (concept e comunicazione sono curati da Bc Communication Services) che contiene gli elementi di acqua e fuoco. Simbolo del termalismo, della pizza, ma anche dell’ardore dei Campi Flegrei.

Sarà così possibile vivere per tutta l’estate una esperienza indimenticabile legata a due attività già presenti sul territorio, con storie imprenditoriali consolidate e rappresentative del proprio settore: una pizza qualitativa dotata già di una propria identità e conosciutissima nella sede di origine e dall’altra una location che unisce storia, terme, benessere, possibilità di terapie curative e naturalità.

La magia dell’arco che, a ben guardare, fa da filo conduttore a tutta l’esperienza: identifica, in uno, l’imboccatura del forno per le pizze e la cornice delle sorgenti naturali di epoca romana.

Pizza therapy

La pizza diventa così un’esperienza benessere a tutto tondo. Che partirà dal contesto, da questo eden sulle sponde del lago Lucrino, dai profumi delle varietà naturali di uno splendido parco in cui è possibile ritrovare il carrubo, il mirto, godere della vista di fiori rari come il tagetes, per arrivare alla pizza di Ciro Coccia, pizzaiolo nell’anima e nel dna (è nipote, figlio e fratello di pizzaioli), erede di una tradizione ultracentenaria. Una pizza vera, tradizionale, realizzata con l’impasto di sempre a lunga lievitazione a temperatura ambiente (senza frigo), così come tramandato da tre generazioni e con prodotti di altissima qualità territoriale derivanti da semi antichi autoctoni del territorio della linea Indispensabile di Eccellenze Nolane: trionfano i pomodorini Caramella, il giallo Giagiu, le zucchine San Pasquale e tantissime altre varietà in grado di far ritrovare i sapori di una volta e, perché no, di contribuire al benessere.

Antropia – c/o Terme Stufe di Nerone – Bacoli, via Stufe di Nerone 37

Fascia di prezzo: tra i 15 – 20 euro a persona

Parcheggio: gratuito

E’ necessaria la prenotazione: 338.4128091