Aria Restaurant, nel cuore di Napoli: la cucina di stile e tecnica di Paolo Barrale

23/11/2021 4.5 MILA
Aria Restaurant - Chef Paolo Barrale e team
Aria Restaurant – Chef Paolo Barrale e team

di Antonella Amodio

C’è tanto stile nei piatti dello chef Paolo Barrale, un elemento non da poco, visto il tripudio di tecniche culinarie e contaminazioni di cucine che travalica la Campania, che evoca la Sicilia ed oltrepassa il mediterraneo e poi l’oceano, andando dritto in oriente.

Aria Restaurant - Chef Paolo Barrale
Aria Restaurant – Chef Paolo Barrale
Aria Restaurant - Sala
Aria Restaurant – Sala

Una sinergia di culture e tradizioni molto diverse tra loro che lo chef (che non ha bisogno di presentazione) osa proporre, forte della lunga e importante esperienza e della competenza maturata negli anni.

Aria Restaurant - tavolo da 10
Aria Restaurant – tavolo da 10

Da qualche mese troviamo Paolo Barrale ai fornelli di Aria Restaurant, aperto in pieno centro di Napoli: il locale fa parte del Gruppo JCo (noto per altri format di successo: J Contemporary Japanese Restaurant e Sushi And Co, a Napoli e a Portici).

Aria Restaurant - Bancone da barman
Aria Restaurant – Bancone da barman

Aria Restaurant si estende per 450 metri su più livelli, con soli 30 coperti (più un tavolo da 10 posti in saletta privata) sistemati in ambienti che si aprono uno dentro l’altro, finemente arredati e ricercati, con la cantina dei vini rossi a vista e il bancone da barman che riceve gli ospiti  all’ingresso, con una selezione di spirit da capogiro (a settembre vedrà mirati percorsi di degustazione di cocktail a cura del bartender Mirko Maurello).

 

Cosa si mangia al ristorante Aria di Paolo Barrale

Aria Restaurant - Cantina a vista
Aria Restaurant – Cantina a vista

Apparecchiatura “essenziale” della tavola e qualità del servizio, a cura di Serena De Vita – general manager e sommelier – che coadiuva una squadra giovane, professionale e dinamica, definiscono l’alto grado di comfort del luogo.

Aria Restaurant - Serena De Vita
Aria Restaurant – Serena De Vita

Oltre ai piatti alla carta, due sono i menù degustazione pensati dallo chef Barrale: Aria di Casa da 5 portate e Boccata d’Aria da 7 portate, dove il fil rouge è senza dubbio costituito dalle radici gastronomiche della città partenopea con visionaria e “audace” interpretazione della tradizione, inoltre c’è tanta presenza dei vegetali, non nel ruolo di comprimari, ma come veri protagonisti della cucina di Paolo Barrale.

Aria Restaurant - Apparecchiatura
Aria Restaurant – Apparecchiatura

Piatti che dal benvenuto al dessert sanno sorprendere con armonia e leggerezza, in un matrimonio perfetto tra consistenze, colori e profumi senza pari.

L’accoglienza con la Meringa alla rucola, servita con gel di chartreuse e zest di lime, abbinato al Punch di benvenuto (gin, violetta, tonica) e l’aperitivo di Scarola napoletana, servita con origano, patè di olive, uva passa, emulsione di soia e pinoli; poi la Spuma di panna, parmigiano, brodo di prosciutto, piselli e bresaola di bufala; e ancora la Melanzana pop (scapece), le Cozze impepate, ed infine i Churros di ceci con baccalà mantecato e limone, danno l’idea di ciò che seguirà.

Aria Restaurant - Meringa alla rucola, servita con gel di chartreuse e zest di lime, abbinato al Punch di benvenuto
Aria Restaurant – Meringa alla rucola, servita con gel di chartreuse e zest di lime, abbinato al Punch di benvenuto
Aria Restaurant - Scarola napoletana
Aria Restaurant – Scarola napoletana
Aria Restaurant- Cozze impepate e Churros di ceci con baccalà mantecato e limone
Aria Restaurant- Cozze impepate e Churros di ceci con baccalà mantecato e limone

Si inizia con l’antipasto di Ceviche Italiano, crudo di ricciola, misticanze, latte di tigre (in questo caso sostituito con quello di mandorla), che gioca sulla dolcezza, anziché sulle note acide, tipiche della preparazione della ceviche. È servito con il Cocktail “Vesper Martini” (Gin, Vodka, Lillet).

Aria Restaurant - Ceviche Italiano
Aria Restaurant – Ceviche Italiano
Aria Restaurant - Pane, burro e focaccia
Aria Restaurant – Pane, burro e focaccia

Segue Miseria e Nobiltà, il piatto omaggio alla città di Napoli, dove il musetto di vitello, la panna acida, il caviale Osietra e l’infuso di mela annurca, convivono con armonia.

Aria Restaurant - Miseria e Nobilta'
Aria Restaurant – Miseria e Nobilta’

Sicilia ed Asia si raccontano nel piatto di Ramen Fuori Dalla Norma, a base di Udon di grano duro, dashi di melanzana, pomodoro e ricotta salata di mandorla. Riso, Ostrica, Limone Nero e Clorofilla di prezzemolo, rimane molto elegante nelle sfumature marine e di agrumi.

Aria Restaurant - Ramen Fuori Dalla Norma
Aria Restaurant – Ramen Fuori Dalla Norma
Aria Restaurant - Riso, Ostrica, Limone Nero e Clorofilla di prezzemolo
Aria Restaurant – Riso, Ostrica, Limone Nero e Clorofilla di prezzemolo

Mediterraneo Spontaneo, con spigola (maturata in alga kombu), “brodo” di pomodoro, zucchine in fiore, taccole, calamaretti e vongole.

Aria Restaurant - Mediterraneo Spontaneo
Aria Restaurant – Mediterraneo Spontaneo

La Cina è Vicina: uno stratosferico maialino da latte, che gioca sulle note dell’agrodolce, servito con purea di patate, papaccelle e ananas al pepe.

Aria Restaurant - La Cina e' Vicina
Aria Restaurant – La Cina e’ Vicina

La fresca portata di Prima Estate, composta da gelatina di gazpacho, pomodoro, peperoncini verdi, anguria e cetrioli, servita abbinata ad un Cocktail a base di Sherry Amontillado, Bitter Luxardo Bianco, Ancho reyes verde, lillet blanc.

Aria Restaurant - Prima Estate
Aria Restaurant – Prima Estate

Sul dessert la mano competente di Paolo Barrale prende forma nel Fior di Fragola, in un gioco di consistenze della fragola e del latte.

Aria Restaurant - Fior di fragola
Aria Restaurant – Fior di fragola

Conclude l’esperienza del menù Boccata d’Aria, la piccola pasticceria. Il pane al cioccolato da spalmare con le visciole è tra i ricordi “dolci” belli della cena, poi la Torta Taiwanese ai fiori d’arancio e punch “umami”, Mooncake al kumquat e caffè e Foglia di nocciole di Avella.

Aria Restaurant - Pane al cioccolato, Torta Taiwanese ai fiori d’arancio, Mooncake al kumquat
Aria Restaurant – Pane al cioccolato, Torta Taiwanese ai fiori d’arancio, Mooncake al kumquat

Grande performance anche sulla panificazione: pane (servito con il burro da latte nobile), grissini, cracker, biscotto a forma di maialino realizzato con sugna e pepe alla napoletana, e focaccia di impasto alle patate servita con topping di lardo di maialino nero casertano.

 

In accompagnamento ai piatti, vini e cocktail perfettamente abbinati.

Aria Restaurant- vini in abbinamento
Aria Restaurant- vini in abbinamento

Carta dei vini di profondità, con incursioni extra Italia, con Francia in primis, ed etichette del resto del mondo per nulla scontate. Poi una ricca selezione di Sakè.

Aria Restaurant - sake
Aria Restaurant – sake

Costo menù Aria di Casa: 90,00 €; Boccata d’Aria 120 €

I prezzi si intendono senza vino.

Aperto solo la sera. Da settembre anche a pranzo.

Aria Restaurant
Via Loggia dei Pisani 2, 80134, Napoli
Tel: 081 84 30 195
Prenotazioni: [email protected]

5 commenti

    Giancarlo

    Recensione è di una cena a luglio-agosto?leggo scarole e mele annurche

    11 agosto 2021 - 19:38Rispondi

    Giancarlo

    La cena è di questo periodo?leggo scarole e mele annurche

    11 agosto 2021 - 19:39Rispondi

      Antonella Amodio

      Come può vedere dalla foto la scarola è la varietà indivia baby ( estiva ), inoltre della mela annurca c’è l’estratto, non il frutto in se per se. Una preparazione come la colatura di alici per intenderci.

      12 agosto 2021 - 07:10Rispondi

    GIULIO SANTILLO

    E’ una vergogna. Mostrare questo vino di Bourgogne. Nemmeno per cucinare, rovinerebbe tutto. Meglio un Pinot Nero del Veneto. Non mi aspettavo di vedere un Romanee-Conti. Al minimo un Pommard e un Barolo no Nebbiolo

    12 agosto 2021 - 04:37Rispondi

    CARLO BELLAIUTO

    abbiamo trascorso una serata tra amici, debbo ringraziare lo chef il sommelier e tutto il personale in particolare la signora Chiara per averci accompagnato nelle degustazioni. Cibi eccellenti, scelta vini perfetta tutto in una armonia delle ns terre facendomi riscoprire sapori che non gustavo da molti anni. Sicuramente tornerò e lo consiglio a tutti coloro che non cercano ristoranti per riempire lo stomaco ma per mangiare e gustare ciò che mangiano

    18 ottobre 2021 - 16:15Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.