Benvenuto Frascati

25/4/2022 513
4 etichette di Frascati DOCG Superiore
4 etichette di Frascati DOCG Superiore

di Marina Betto

Le nuove annate del Frascati Superiore DOCG e Frascati Superiore Riserva sono state appena presentate alla stampa presso l’azienda Casale Marchese, evento promosso dal Consorzio, dove lo chef Fabio Campoli ha realizzato un menù, con piatti della tradizione romana, che ha messo in risalto la duttilità di abbinamento di questo vino.

Degustazione di Frascati Superiore DOCG e Riserva
Degustazione di Frascati Superiore DOCG e Riserva

22 etichette che raccontano le varie sfaccettature del Frascati che nasce su un territorio vulcanico particolare perché variegato e diverso.

Carbonara dello chef Fabio Campoli
Carbonara dello chef Fabio Campoli
Ricotta con miele e mela con Frascati
Ricotta con miele e mela con Frascati

L’eterogeneità è il termine più giusto per questo terroir non omologabile dove le differenze sono da scorgersi tramite tre angolazioni. La denominazione è storica e tutti i viticoltori hanno da sempre composto questo vino secondo la propria ricetta facendo 4/5 capate, come si dice in gergo, per le diverse varietà all’interno dei vigneti; si hanno infatti circa 95 possibilità di blend ma certamente la Malvasia del Lazio è il vitigno su cui si punta insieme al Bombino bianco. Secondo fattore di differenziazione è il clima che è perfetto per le colture grazie alla vicinanza del mare a sud e la valle del Tevere a nord entrambi fattori che compongono la salubrità di queste colline. Terzo fattore è dato dal terreno vulcanico che guarda al mare cioè la zona più calda insieme al versante più fresco che si trova nelle vicinanze di Colonna. Anche l’altitudine e quindi le temperature sono diverse, il clima più piovoso e asciutto vicino al mare e più umido lontano da esso.

Volpetti-Casale Mattia-Vinea Domini-Conte Zandotti
Volpetti-Casale Mattia-Vinea Domini-Conte Zandotti

Volpetti, Casale Mattia, Vinea Domini e Conte Zandotti sono aziende che si trovano più a nord vicino Colonna. Qui il terreno è minerale, alcalino e potassico con massiccia presenza di tufo e gli spunti floreali e refoli di miele caratterizzano il vino.

De’ Notari Frascati DOCG Superiore, Olivella Racemo e Alma Vini 1960 sono vini biologici che insieme a Casale Valle Chiesa Heredio DOCG nascono nei pressi di Monteporzio Catone, la zona più prolifica della denominazione, su vigne che si trovano a circa 400m s.l.m dove il tufo grigio e fulvo si mescola al basalto. Sensazioni saline si trovano in questi vini che si legano con l’acidità presente.

Sul versante ovest dove troviamo pozzolana e lava il versante è fresco. Di queste zone sono il Principe Pallavicini Poggio Verde, Vitus Metamorfosi, il vigneto Santa Teresa che è un Cru sotto Monteporzio e l’azienda Casale Marchese. Qui le vigne sono sulla “terrinella” dove troviamo la pomice su un substrato di tufo, un terreno talmente soffice che sembra di stare in spiaggia, con ottima capacità idrica e di conseguenza nessuna malattia per le viti. Questi sono vini di spalla, di struttura, muscolosi con una vena aromatica più intensa e fine.

Principe Pallavicini, Vitus, Fontana Candida
Principe Pallavicini, Vitus, Fontana Candida

Con Villa dei Preti 2021 dell’azienda Villa Simone, Evangelisti Vigna Casal Montani 2020 ci troviamo nella zona di Monteporzio dove il terreno è scuro, ferroso e più esposto, che marca i vini con alcolicità, struttura e complessità. Follino Danae Frascati Superiore DOCG 2020 è aromatico con foglie di salvia e tè in evidenza. Castel de Paolis 2020 è a Valle Marciana dove il terreno vulcanico è franato verso Roma e dona vini di spessore.

Frascati Superiore Riserva
Frascati Superiore Riserva

Cantina Villa Franca Riserva, Merumalia Primo Riserva 2020, Sesto 21 Frascati Superiore Riserva, Quarto Marchese Alma Vini, Vigneto Filonardi Frascati Superiore Riserva di Villa Simone si trova a Monteporzio Catone e qui il Frascati è intenso e tipico con un quadro aromatico indecifrabile, complesso.

Frascati Riserva
Frascati Riserva

Casale Valle Chiesa Heredio Frascati Superiore Riserva DOCG 2018 è un vino particolare che sa di miele e tiglio, fichi secchi con una complessità che si è ottenuta nonostante l’annata non facile.

Lo chef Fabio Campoli e il Presidente della Regione Lazio Zingaretti
Lo chef Fabio Campoli e il Presidente della Regione Lazio Zingaretti

“Il vino Frascati è il vino di Roma e rappresenta un tesoro” come ha chiosato Il Presidente della Regione Lazio Zingaretti intervenuto all’evento “stiamo scommettendo sulla valorizzazione dell’enogastronomia che è unica nel nostro paese e rappresenta la nostra ricchezza. L’eccesso di produzione in passato ha appannato il prestigio di questi vini, ma da circa 15 anni il Frascati sta cambiando. Rappresenta un elemento economico, un patrimonio per tutti noi che migliora la qualità della vita.”

Dal 23 al 25 aprile a Frascati lungo la Passeggiata Belvedere si apre Vinalia Priora una manifestazione che ha come protagonista il vino con stand delle aziende vitivinicole del territorio e masterclass presso l’Auditorium Scuderie Aldobrandini.

 

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.