Bucatini con aglio novello e pomodorini del piennolo

30/4/2012 2.3 MILA
Perciatielli, aglio novello e pomodorini del piennolo del Vesuvio

di Tommaso Esposito

C’è l’aglio novello con i pomodorini del Piennolo del Vesuvio dop.

Aglio novello

Dunque ancora qualche giorno per assaggiare questa ricettina ricordatami da Tonino Petrella.
L’ho un po’ modificata a modo mio, ma lui commenterà raccontando la sua originale.

E’ freschissima e profumatissima.

Ingredienti per 4 persone

Pomodorini del piennolo del Vesuvio Dop 10
Olio evo gr 80
Aglio Novello uno
Sale, basilico q.b.
Perciatelli bucatini 350 gr

Procedimento

Lavare in acqua corrente i pomodorini.
Calarli in acqua bollente salata il tempo necessario per la pelatura. Conservare l’acqua.
Levarli, pelarli, adagiarli in una zuppiera e tagliarli a filetti.
Poi l’olio evo, l’aglio novello tritato, il basilico, il sale.

La salsa

Intanto nella stessa acqua calare la pasta.
Levarla al dente e giù nella zuppiera.
Mescolare ben bene.
Via nel piatto.

Perciatielli, aglio novello e pomodorini del piennolo del Vesuvio

PS. Se non disponete dei pomodorini del piennolo vanno bene anche 4 pomodori  pelati San Marzano Dop. Ovviamente salterete il loro passaggio in acqua.

7 commenti

    massimo marci

    ……………bene… ma i pomoderini del piennolo … calati in acqua bollente …pelati e ridotti a filetti…?….ma cos’è..?

    30 aprile 2012 - 13:18

      Tommaso Esposito

      prova

      30 aprile 2012 - 15:34

    Antonio

    Buongiorno ,vivo a Novara grazie del consiglio ma dove trovo i pomodori san marzano dop? cordiali saluti Antonio

    30 aprile 2012 - 13:24

    raffale

    garlic chives…………..

    30 aprile 2012 - 13:55

    milady

    una bella versione di pasta con sugo “crudaiolo”!

    30 aprile 2012 - 15:34

    tonino petrella

    E che devo aggiungere? Stregone di un Tommaso! Cavatore di essenzialità. Questa è l’originale partenza e la naturale conclusione di un piccolo percorso gastronomico di gioventù, che, nel corso degli anni, ha avuto qualche variante, influenzato da “sirene” tipo: rucola, tonno a pezzetti, peperoncini verdi dociumme, ed altro, lasciato all’inventiva dell’autore che, di volta in volta, aggiunge qualche componente stagionale. Ma, quella che tu hai sapientemente condensato, quella è, proprio quella, che ora sembra sia una tua, e non più una mia, idea.

    30 aprile 2012 - 16:05

    SARA AFELTRA

    PROVERO ‘ , COMPLIMENTI TOMMASO

    1 maggio 2012 - 13:14

I commenti sono chiusi.