CampoRe 2009 Fiano di Avellino docg, Terredora

17/8/2021 501
Fiano di Avellino Campore Retroetichetta

Non finisce mai di stupirmi la longevità del Fiano di Avellino. Ad ogni stappo sono sicuro di trovare un bel naso e una beva ricca di energia ma al tempo stesso mi sorprendo nella conferma puntuale a questa attesa. Il CampoRe di Terredora non sfugge a questa regola, anzi, contribuisce ad alimentare la leggenda di grandi bianchi che migliora con il tempo e che sono in grado di sfidare qualunque etichetta. La 2009 è una delle ultime vendemmie fatte da Lucio Mastroberardino, scomparso prematuramente quattro anni dopo, e ribadisce che il bravo enologo di famiglia aveva trovato la quadra con questo cru di Lapio lasciando che l’uva si esprimesse al massimo. Una quadra che è stata mantenuta anche nelle vendemmie successive. Il CampoRe è una etichetta di riferimento per il Fiano di Avellino, la 2009 particolarmente elegante, minerale, fresca con toni fumé. La prossima che trovo voglio godermela da sola e da solo.

TERREDORA
MONTEFUSCO
via Serra
Tel. 0825.968215 www.terredora.com
Uva: fiano
Ettari di proprietà 150 circa

 

Un commento

    Alfredo Zimmaro

    Gentile Luciano anche la 2010 fa la sua bella figura dimostrando la grande capacità di invecchiamento del fiano di avellino nelle sue espressioni migliori una delle quali è sicuramente il CampoRe di Paolo Lucio e Dora Mastroberardino

    17 Agosto 2021 - 11:10

I commenti sono chiusi.