Cannet Beach 2 a Margherita di Savoia, il mare di Puglia nella storia di un successo di famiglia

14/6/2020 1.7 MILA

Canneto Beach 2 Margherita di Savoia (Bat)
Via Amoroso 11 (34,40 km)
Telefono: 0883 651091
Giorno di chiusura: nessuno

Canneto Beach 2, la Famiglia Riontino
Canneto Beach 2, la Famiglia Riontino

di Stefania Leo
Margherita di Savoia è un paesino della provincia di Barletta-Andria-Trani attraversato da una lunghissima strada. Si entra, costeggiando i lidi balneari più periferici, prima di accomodarsi in un cuore cittadino ben rifinito, ma pur sempre rettilineo. Il primo impulso è ingoiare la lunga strada e cercare più aria per gli occhi. Proprio lì, al centro della città, c’è Canneto Beach 2. Dal 1964 questo è l’avamposto gastronomico verso il mare creato dalla famiglia Riontino. Mamma Filomena e papà Salvatore dominano la cucina, mentre il figlio maggiore Antonio, sommelier, e Rachele si occupano della sala. Il locale offre anche l’opzione pizzeria, curata nei minimi particolari dal più piccolo di casa, Giuseppe, che ha portato i Tre Spicchi Gambero Rosso a Margherita di Savoia. Il loro talento è stato riconosciuto anche dalla Guida Michelin, che li ha menzionati per la categoria Il Piatto.

Canneto Beach 2, La sala
Canneto Beach 2, La sala

La pizza

Classe 1991, Giuseppe considera papà Salvatore il suo maestro, ma non ha paura di affermare di aver superato il maestro. L’impasto è croccante e morbido come sempre, ma più arioso. Lievito madre fresco, blend tra farine 0 e integrali, tutte rigorosamente pugliesi, con qualche sconfinamento nel Khorasan, Senatore Cappelli, farina di ceci neri, di grano arso, di mais autoctono, grano saraceno, cereali e fave. Il riposo è un momento importante: fra maturazione e lievitazione, l’impasto creato da Giuseppe riposa dalle 56 alle 72 ore.

Canneto Beach 2, Il banco della pizza
Canneto Beach 2, Il banco della pizza

Nel menu, solo dieci pizze, che ruotano ogni due giorni. I nomi sono ispirati dall’ingrediente principe di ciascuna. Il dialogo tra pizza e cantina è costante, anche perché la sommelleria è una passione di famiglia. Anche Giuseppe l’ha studiata e non ha paura di lanciarsi verso accostamenti a base di bollicine garganiche. Pane, focaccia e taralli serviti al tavolo sono farina del suo sacco.

Canneto Beach 2, la pizza
Canneto Beach 2, la pizza
Canneto Beach 2, Giuseppe Riontino
Canneto Beach 2, Giuseppe Riontino

Il ristorante

Il primo comandamento della famiglia Riontino è: rispetta la materia prima. La carta è ben strutturata tra antipasti di mare crudi e cotti (con una strizzata d’occhio alla terra), ma tutto può cambiare se il mare non ha resistuito pesci all’altezza. Di mitili e pesci più grandi viene valorizzato tutto, anche il profumo, che il personale di sala è ben attento a portare alle nari dei commensali. Tra giochi di affumicature e impiattamenti curati, viene servita a tavola l’essenza dell’Adriatico. Da non perdere, le Ostriche Imperiali: tipiche di queste zone, una rarità nel resto d’Italia.

Canneto Beach 2, scampi affumicati
Canneto Beach 2, scampi affumicati
Canneto Beach 2, carpaccio di pesce
Canneto Beach 2, carpaccio di pesce
Canneto Beach 2, Ostriche Imperiali
Canneto Beach 2, Ostriche Imperiali

Nei primi piatti il connubio tra terra e mare si esprime sempre nei colori e nelle consistenze di ortaggi freschi, di telline, di pomodoro giallo, di asparagi e gamberi viola. Gli ingredienti seguono le stagioni e sfruttano l’arte pastaia del territorio.

Canneto Beach 2, Tagliolino integrale con filetto di pomodoro ramato, cozze nere di Varano, bottarga di Lesina e Mandorle di Toritto
Canneto Beach 2, Tagliolino integrale con filetto di pomodoro ramato, cozze nere di Varano, bottarga di Lesina e Mandorle di Toritto
Canneto Beach 2, Troccoli alle Telline dell’Adriatico con pomodoro rosso e salsa di pomodoro giallo
Canneto Beach 2, Troccoli alle Telline dell’Adriatico con pomodoro rosso e salsa di pomodoro giallo

Nei secondi piatti il pescato del giorno è protagonista. Ci si può lasciar indirizzare o, ancor prima di sedersi al tavolo, si può scegliere il proprio filetto direttamente dal banco a vista. Per i duri e puri, il pesce viene proposto in guazzetto e alla brace, per saggiare due risultati diversi che fanno entrambi rima con mare e sapidità. Il Filetto di maialino nero con camomilla, semi di finocchio e lardo di colonnata e l’Entrecote di manzo completano l’offerta, accontentando anche i carnivori. In carta è presente anche una selezione di formaggi, racconto del territorio, e alcuni contorni di verdura.

Canneto Beach 2, Il pescato del giorno
Canneto Beach 2, Il pescato del giorno

Un altro motivo di orgoglio per Canneto Beach 2 è la carta dei dolci. Si va dall’irrinunciabile Cassata del Canneto alla Zeppola con crema e amarena e mandorle tostate, passando per alcuni grandi classici come il Tiramisù e la Crostata di fragola.

Canneto Beach 2, Zeppola con crema e amarena e mandorle tostate
Canneto Beach 2, Zeppola con crema e amarena e mandorle tostate

Ma la vera punta di diamante del ristorante è la cantina. Scrupolosamente curata da Antonio Riontino, Miglior sommelier di Puglia, vanta più di 300 referenze. Coccola ogni bottiglia come figli, altri membri di famiglia nati per accordarsi con l’inventiva del mare e degli chef. Nella cella a vista si possono lasciare gli occhi, ma il suo custode è prodigo di tour e scrupolose descrizioni per i più curiosi. L’abbinamento al menu scelto è il palcoscenico su cui il sommelier in carica dei Riontino eprime grande competenza, serietà e attenzione.

Canneto Beach 2, La Cantina
Canneto Beach 2, La Cantina

Prima del Covid-19 era possibile scegliere un percorso degustazione da 4 portate (40 euro), da 5 portate (50 euro), da 6 portate (60 euro). Con 20 euro si poteva abbinare la degustazione di vini. Ora si segue il menu, presentato attraverso un QR code, da visionare sul proprio smartphone. Alle piacevoli deviazioni di percorso dalla dritta strada del menu, ci pensano i Riontino.

Canneto Beach 2 Margherita di Savoia (Bat)
Via Amoroso 11 (34,40 km)
Telefono: 0883 651091
Giorno di chiusura: nessuno

Un commento

    Denny

    Margherita di Savoia va senza dubbio ricordata per le sue saline le piu’ grandi d’Europa che ospitano i fenocotteri rosa.
    Sono visitabili e permettono di fare bird watching.
    Rinomate anche le efficacissime terme che utilizzano le acque e i fanghi provenienti dalle vasche di lavorazione del sale.
    Bellissima anche la spiaggia con sabbia fine ed un clima sempre ventilato che non fa soffrire il caldo ma permette di repirare aria ricchissima di iodio.

    15 giugno 2020 - 06:50

I commenti sono chiusi.