Cantina Siciliana, 60 anni di cucina trapanese

8/9/2018 2.5 MILA
Pino Maggiore
Pino Maggiore

di Simona Mariarosaria Quirino

In Sicilia, di fronte alla Tunisia, in un antico quartiere ebraico. Precisamente a via della Giudecca, in pieno centro storico a Trapani. Cantina Siciliana è uno dei ristoranti più famosi della città, dove è nata il 13 agosto 1958. Quest’anno le candeline sono 60 e la storia del posto si mantiene intatta. Il blu sgargiante delle maioliche del locale ricorda le vicine terre tunisine, le ruote dei carretti  appesi usati come insoliti lampadari e i pupi rimarcano le origini siciliane, le collezioni di ferri da stiro e i macinini da caffè, i Bambini Gesù e le Madonne in ceroplastica riempiono l’ambiente di quel barocco che è proprio di quest’isola. Pino Maggiore, proprietario di Cantina Siciliana dal 1980 è la memoria storica del suo ristorante, di quello che c’è stato prima e dopo il suo arrivo.

Cantina Siciliana, cantina
Cantina Siciliana, cantina

Negli occhi ha il vissuto di un uomo attivo e, al tempo stesso, l’energia di chi ha sempre voglia di fare. Il suo obiettivo, in primis, è quello di fare conoscere la cucina trapanese in ogni posto del mondo. Da grande cultore la prepara, la conserva, la rivisita e la esporta ovunque.

Cantina Siciliana, caponata
Cantina Siciliana, caponata

La sua cantina è come lui: calda e con carattere. Come i suoi piatti e i suoi vini. Ottimo il cuscus alla trapanese, che è quanto c’è di più identificativo a Trapani, fatto con semola incocciata a mano come insegna la tradizione, cotto e accompagnato da brodo di pesce.

Cantina Siciliana, cuscus
Cantina Siciliana, cuscus

Meglio se ad anticiparlo ci sono antipasti autoctoni come il formaggio primo sale accompagnato da pane con semi di sesamo o come la caponata siciliana, un misto di verdure fritte o cotte al vapore. Per secondo, rigorosamente pesce.

Cantina Siciliana, calamaro
Cantina Siciliana, calamaro

Fresco, morbido e saporito il calamaro arrosto leggermente panato, servito con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo, dal profumo intenso e fruttato. Proprio come il vino. Da assaggiare il Grillo proveniente da una cantina locale.

Cantina Siciliana, grillo
Cantina Siciliana, grillo

Con carattere anche questo. Per concludere, immancabile è la cassata siciliana, buona e insolitamente leggera. Come gli anni che non dimostra. Slow Food gli ha fatto un (meritatissimo) regalo di compleanno in anticipo, quando nel 2017 gli ha assegnato il simbolo della chiocciola. Al Maggiore, i migliori auguri e complimenti.

Cantina Siciliana a Trapani
Via Giudecca, 36
Aperto a pranzo e cena
Tel.0923 28673
www.cantinasiciliana.it