Cappello di Prete Salento Rosso Igt 2013 – Azienda Candido

16/1/2018 1.1 MILA
Cappello di Prete Salento Rosso Igt 2013 Candido
Cappello di Prete Salento Rosso Igt 2013 Candido

di Enrico Malgi

Ancora una magnum stappata e pienamente goduta per le festività di fine anno. Questa volta di tratta di un altro, ennesimo vino simbolo dell’areale pugliese, che ormai è entrato a pieno titolo nella storia enologica meridionale: Cappello di Prete Rosso Salento Igt 2013. Vino che è stato prodotto dalla storica Azienda Vitivinicola Biologica Francesco Candido di San Donaci, che ha visto la luce nel lontano 1929 ed è gestita dai fratelli Giacomo ed Alessandro.

Lunga macerazione delle uve negroamaro in acciaio. Dopo la fermentazione malolattica il vino invecchia in barriques di rovere francese per otto mesi. La gradazione alcolica raggiunge i tredici e mezzo. Il prezzo finale si aggira intorno ai 25,00 euro.

Controetichetta Cappello di Prete Salento Rosso Igt 2013
Controetichetta Cappello di Prete Salento Rosso Igt 2013

Nel bicchiere scruto un colore rosso rubino luminoso e  riflessi purpurei. Spettro aromatico coinvolgente, che evidenzia subito un coté fruttato di rosso, lamine odorose di fiori scuri e sentori speziati di noce moscata, di vaniglia e di chiodi di garofano. E poi ancora note di macchia mediterranea, liquirizia e balsamo e note resinose e tostate.  Attacco in bocca estremamente godibile, che regala subito percezioni tattili morbide e fresche, quasi vellutate. Vino che esprime ottimi canoni voluttuosi, dinamici, terrosi, sontuosi e perfino eleganti nel tratto. Aristocratico e modulato il saporito tannino. Frutto integro e succoso. Ottima struttura, sostenuta e legittimata da un’impalcatura equilibrata, armonica e rotonda. Retrogusto persistente e scandito in sottofondo da toni lievemente amarognoli come da copione. Ottima capacità d’invecchiamento. Da spendere sulla classica cucina terragna pugliese e, volendo, anche su un piatto di pesce in guazzetto.

Sede a San Donaci (Br) – Via Armando Diaz, 46
Tel. 0831 635674 – Fax 0831 634695
[email protected]www.candidowines.it
Enologo: Leonardo Pinto
Ettari vitati: 140 – Bottiglie prodotte: 1.200.000
Vitigni: negroamaro, primitivo, malvasia nera e bianca, montepulciano, aleatico, cabernet sauvignon, fiano, chardonnay, sauvignon blanc e pinot grigio

4 commenti

    Francesco Mondelli

    (16 gennaio 2018 - 10:24)

    Ci risiamo.E poi non venire a raccontarcela tanto io e Marco ormai ne siamo convinti che i vini migliori si stappano quando non ci sono occhi indiscreti nelle vicinanze.A buon rendere e…..alla prossima.PS.Gran bel vino ed ottima annata.Questo è il sud che ci piace bere e che ci da piacere.FM.

    Enrico Malgi

    (16 gennaio 2018 - 12:39)

    Caro Francesco, come sai, sei sempre ospite gradito nella mia umile cantina. Quando vuoi ti aspetto qui.

    Marco Galetti

    (16 gennaio 2018 - 22:25)

    Di giorno stappa, di sera scrive, sono seriamente impressionato dalla sua vitalità fuori norma, sarà la dieta mediterranea…quanto all’altro aspetto, caro F., hai ragione ma è in convalescenza e non voglio infierire.

    Enrico Malgi

    (17 gennaio 2018 - 08:09)

    È proprio così, sono ancora in convalescenza. Oggi vado a controllo e poi vediamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *