Cece di Teano presidio Slow Food

22/11/2020 799
Masseria Del Sesto – Il cece di Teano Presidio Slow Food
Masseria Del Sesto – Il cece di Teano Presidio Slow Food

Il cece di Teano è piccolo, color nocciola, ha pelle sottile e superficie rugosa. Per questo è anche conosciuto come “cece piccolo riccio”. La pianta è molto rustica e resiste bene ai freddi invernali, al clima asciutto e alle malattie: si semina in primavera, tra marzo e aprile, ma più frequentemente in autunno (in questo caso lo sviluppo vegetativo è più lungo, ma la resa è maggiore). Si coltiva in rotazione con colture da sovescio, in particolare graminacee come segale, orzo e grano. La raccolta avviene tra la fine di luglio e la fine di agosto: si esegue con la mietitrebbia oppure si estirpano le piante ingiallite e quasi secche, si completa l’essiccazione in campo e, successivamente, si trebbiano (a macchina oppure battendole con bastoni in legno).
Il sapore del cece di Teano è intenso, sapido e meno dolce rispetto ad altre varietà. I semi si ingrossano notevolmente in fase di cottura. In questo territorio è coltivato da sempre per il consumo familiare e, fino agli anni Sessanta, era ingrediente base della cucina contadina: nelle zuppe, nelle passate, cucinato con la pasta fatta in casa. Il piatto tradizionale più noto prevede tagliolini tirati a mano conditi con i ceci, sugo non troppo ristretto di pomodoro e salsiccia di maiale nero teanese.

Sono pochi gli agricoltori che hanno conservato i semi del cece di Teano e che continuano a coltivarlo. Con il Presidio nuovi produttori si sono fatti avanti e hanno ripreso e avviato sia la riproduzione della semente, sia la coltivazione, ma questa varietà antica è ancora a rischio di estinzione. L’obiettivo è aumentare la produzione, coinvolgendo più agricoltori e valorizzando il cece di Teano sul mercato locale e presso la ristorazione.

l cece di Teano si raccoglie tra luglio e agosto e si conserva essiccato tutto l’anno.

Area di produzione
Comuni di Teano, Carinola, Sessa Aurunca, Francolise, Caianello, Vairano, Pietravairano, Roccamonfina (provincia di Caserta)

Presidio Sostenuto da
Regione Campania

Responsabile Slow Food
Germano Faella
Tel. 339 7869613
[email protected]

Referente dei produttori
Enrico Migliozzi
Tel. 360 277530
[email protected]

I Produttori

Cacciagalli di Diana Iannacone
Teano (Ce)
Borgonuovo di Teano
Strada provinciale Borgonuovo – Cipriani
Tel. 393 9253825
[email protected]li.it

Cooperativa Al di là dei sogni
Rif. Raffaele Carotenuto
Sessa Aurunca (Ce)
Località Maiano
Strada Provinciale 124
Tel. 328 2238215
[email protected]

Roberta Creta
Pietravairano (Ce)
Via Arboscello, 28
Tel. 328 0563502
[email protected]

Francesco Del Sesto
Pietravairano (Ce)
Via Castagneto
Tel. 331 3738873
[email protected]

Gennaro Marrandino
Teano (Ce)
Via Giulianeta
Tel. 327 0105558
[email protected]

Masseria Torricella di Roberto Zeno
Sessa Aurunca (Ce)
Strada comunale Sessa – Tuoro
Tel. 081 6063193 – 338 1761446
[email protected]

ABIM di Immacolata Migliaccio
Nocelleto di Carinola (Ce)
Strada Provinciale, 221
Tel. 333 2739743
[email protected]

MiNi Bio di Nicola Migliaccio
Nocelleto di Carinola (Ce)
Strada Provinciale, 221
Tel. 320 8863072
[email protected]

Enrico Migliozzi
Teano (Ce)
Via Ponte degli Svizzeri, 1
Tel. 360 277530
[email protected]

Francesco Palmiero
Maiorisi di Teano (Ce)
Via Pigne, 2
Tel. 328 0345607
[email protected]

La Sessanella
Sessa Aurunca (Ce)
Via Principale, 1
Tel. 338 2621257
[email protected]

Verticelli di Mario Parente
Vairano Patenora (Ce)
Via Guglielmo Marconi, 11
Tel. 0823 988716 – 335 1342254
[email protected]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.