Chevalerie 2008 Domaine Le Chevalierie, rosso dissetante e biodinamico della Loira

28/11/2017 1 MILA
A Mere, Chevaliere 2008
A Mere, Chevaliere 2008

Ecco una bellissima espressione di Cabenert Franc coltivato su suoli sabbiosi e argillosi nel cuore del Parco Naturale della Loira da questo Domain gestito da quattordici generazioni dalla famiglia Caslot.
Dopo l’ondata della Borgogna, sono sempre più di moda i vini della Loira e della Savoia. Il mondo del vino, si sa, vive di momenti come tutto e fermo restando i grandi classici, gli appassionati sono sempre alla ricerca di tendenze nuove. Il motivo è facilmente intuibile: i vini della Loira sono alla portata di tutti ed hanno uno stile sicuramente meno complesso ma ugualmente efficace perché giocato sulla freschezza e la sapidità.
Non nascondiamo di essere stati profondamente colpiti da questa bottiglia bevuta da A Mere. A quasi dieci anni dalla vendemmia grandissima freschezza, frutto croccante, sapidità. Grande efficacia di abbimanento al cibo. Ora il domai, dopo la morte di Pierre, è gestito dai figli Stéphanie e Emmanuel. Convertito alla cultura biodinamica, il vigneto è oggi uno dei più accuratamente lavorati di Bourgueil., circa 38 ettari tutti a Cabernet Franc declinato in varie interpretazioni.
Un vino leggero, di compagnia. Non impegnativo e confortevole.
14, rue du Peu Muleau,
37140 Restigné
Tél : 02 47 97 46 32
[email protected]

Un commento

    Guglielmo

    (28 novembre 2017 - 19:05)

    Trecento ettari di vigna sono una quantità enorme in Loira. Deve essere scappato uno zero di troppo.Il Domaine sfrutta 38 ettari.

I commenti sono chiusi.