Chicchi di legumi, una vera chicca con broccoletti e peperoncino

30/1/2018 760
Legumotti casalinghi con broccoletti e peperoncino
Legumotti casalinghi con broccoletti e peperoncino

di Marco Galetti
Come sempre, o quasi, qualcosa di facile, veloce, ma efficace.

Alla prova d’assaggio, questa ricetta di sopravvivenza culinaria, si è ben comportata.

Al supermercato ho trovato dei chicchi composti per il 100% da farina di legumi, ce n’erano tre tipi, ho voluto provare quelli con lenticchie rosse e ceci, sembravano promettere gusto e benessere, un’accoppiata da non sottovalutare soprattutto per chi, come me, spesso si concede ai piaceri della tavola.

Le materie prime utilizzate sono naturalmente prive di glutine e l’intera lavorazione viene realizzata in uno stabilimento dedicato alla produzione di alimenti senza glutine, l’azienda che li produce, per ulteriore scrupolo effettua un piano controlli sia sulle materie prime in ingresso che sul prodotto finito.

I chicchi di legumi, una volta cotti, si sono dimostrati una vera chicca in abbinamento a broccoletti e peperoncino, inconsapevole sapienza contadina in questo piatto quasi unico che combina verdure, l’alto valore proteico dei legumi, praticamente a zero grassi, inoltre, cento grammi di prodotto corrispondono al 55% del quantitativo consigliato di fibre, non è sempre vero, insomma, che le cose buone facciano male, piccola e rimarginabile, la ferita  al portafoglio determinata anche dal costo non indifferente della farina di legumi.

Cuocere i Legumotti in acqua appena salata per circa otto minuti, intanto in una padella, dopo aver rosolato in poco olio, aglio e peperoncino, portare a cottura un broccoletto opportunamente lavato e tagliato a piccoli pezzi, scolare i chicchi di legumi (che hanno anche il pregio di rimanere al dente e di piacevole consistenza all’assaggio, senza “sfarinarsi” in bocca come talvolta possono fare ceci e fagioli) e farli saltare un paio di minuti in padella insieme ai broccoletti e (facoltativo) ad una punta di concentrato di pomodoro.

Servire con l’aiuto di un coppapasta, è un piatto che dà soddisfazione, per una volta non avere sensi di colpa a tavola è valore aggiunto.

Indicazioni per l’uso: la sensazione è che questo prodotto, sano e veloce da preparare, si presti molto bene, ad esempio se ci sono ospiti, non solo nelle versioni calde ma anche a temperatura ambiente, il vantaggio di poter preparare il piatto in anticipo non è da sottovalutare, ci vedrei bene dei piccoli antipasti con verdure (asparagi, carciofi, zucchine…) o con gamberi e piselli (ormai stanno arrivando) e ultimo, ma non ultimo, con acciughe e pomodorini, perché vincere facile non è vietato.

 

Privacy Policy Settings