Come si fa la carbonara con la cottura a bassa temperatura: la ricetta di Marco Pirotta

1/12/2021 1.8 MILA

Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta
Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta

Carbonara con Cottura a Bassa Temperatura (CBT): è una ricetta che segue pedissequamente tutti i dettami della CBT in modo preciso e rigoroso.

Un piccolo consiglio buono per tutti: infilare nella busta gli ingredienti della ricetta tradizionale e cuocerli in un roner non è fare CBT, bensì è invece la miglior strada per combinare un pasticcio. E questa ricetta ne è un esempio significativo.

Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta
Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta

Le tre ricette andranno preparate nella sequenza indicata. Prendetevi del tempo e organizzatevi per bene.

1) GUANCIALE CBT (da mettere sul piatto finito)

2) ESSENZA DI GUANCIALE CBT (ingrediente fondamentale che porta il sapore del guanciale e la sua succulenza all’interno della salsa carbonara CBT)

3) SALSA CARBONARA CBT (la grande protagonista)

Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta
Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta

Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta
Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta

Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta
Carbonara CBT dello chef Marco Pirotta

Ricetta di Chef Marco Pirotta

  • 15 minutiTempo di preparazione
  • 30 minutiTempo di cottura
  • 3.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 10 persone

  • Per il guanciale CBT
  • Ingredienti
  • 1 kg di guanciale di maiale stagionato, con la cotenna
  • Per la salsa carbonara CBT
  • 250 g di tuorli d’uovo
  • 220 g di essenza di guanciale CBT fredda (ricetta precedente)
  • 60 g di pecorino romano grattugiato
  • 60 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 10 g di amido di mais
  • 10 g di amido di riso

Preparazione

Procedimento per il guanciale
Lava e spazzola il guanciale sotto l'acqua corrente affinché tutto il pepe in superficie si sia lavato via. Asciugalo e separa la cotenna con un coltello ben affilato e para il guanciale levando tutti i bordi ingialliti e la parte con il pepe, dandogli una forma squadrata. Tieni da parte la cotenna e tutti i ritagli ottenuti dalla pulitura. Condiziona sottovuoto il guanciale e cuocilo a 68 gradi per 24 ore, dopodiché abbatti a 3 gradi.
Pesa le cotenne e i ritagli del guanciale e condizionali sottovuoto con lo stesso del peso di acqua, cuoci a 85 gradi per 12 ore e a fine cottura, a caldo, separa i liquidi dalle parti solide con un setaccio a rete finissima. Abbatti i liquidi a 3 gradi e successivamente elimina la parte grassa che si formerà per decantazione sulla superficie (le cotenne saranno perfette due possibili preparazioni: seccarle e soffiarle oppure usarle per cuocere un godurioso piatto di fagioli con le cotiche). Conserva la parte acquosa sottostante, che sarà appunto l’essenza di guanciale. Se non intendi utilizzarla subito per fare la salsa carbonara CBT puoi anche conservarla sottovuoto a -18 gradi fino al momento dell'utilizzo (ovviamente previo scongelamento).
Per la salsa carbonara CBT
Unisci tutti gli ingredienti in una caraffa graduata e omogeneizzali con un frullatore ad immersione senza però incorporare aria. Trasferisci il composto in una vaschetta bassa e sgasa il composto usando il sottovuoto. Una volta sgasato trasferisci il composto in una grossa busta da cottura e raffreddala fino che arrivi a 0 gradi. Questo passaggio ti servirà per ottenere il sottovuoto perfetto. Condiziona sottovuoto e cuoci a 66 gradi per 1 ora e 30 minuti, mescolando il contenuto della busta ogni 15 minuti. A fine cottura abbatti a 3 gradi.
Al momento di utilizzarla, se vuoi ottenere un risultato dannatamente vellutato, puoi frullare per pochi secondi, ma in realtà se l’hai fatta bene sarà già sufficientemente liscia.
Finitura del piatto
Taglia il guanciale in parallelepipedi di 1,5 cm di lato e falli rosolare a fuoco dolce su tutti e lati. Una volta rosolati tienili in caldo e lascia nella padella il grasso che ha rilasciato. Nel frattempo starà cuocendo la pasta e una volta cotta scolala bene tenendo un po’ di acqua di cottura da parte. Unisci la pasta nella padella con il grasso del guanciale e mescolare bene, poi a fuoco spento aggiungere la giusta dose di salsa di carbonara, circa 50/60 gramma (che sarà fredda, non necessita di alcuna rigenerazione), e falla mantecare a fuoco spento utilizzando solamente il calore della pasta, se serve aggiungi poca acqua di cottura. Servi immediatamente con il guanciale perfettamente rosolato, del pecorino grattugiato e la fondamentale e generosa macinata di pepe nero.

Un commento

    Fed

    Eh…certo…torni a casa affamato e che ti prepari al volo?

    1 Dicembre 2021 - 17:03Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.