Crostata rustica con confettura di fichi e cannella

4/11/2020 1.3 MILA

Crostata rustica con confettura di fichi e cannella
Crostata rustica con confettura di fichi e cannella

di Valentina Forte
Prendiamo una di quelle giornate di inizio autunno, dove non si sa bene se è caldo o freddo… Prendiamo il fatto che si dispone di fichi belli maturi . Aggiungiamo zucchero di canna e stecca di cannella, cuociamo a fiamma dolce. Ed ecco la confettura di fichi e cannella.
E la base?
La pasta frolla è una di quelle basi di pasticceria molto versatile, va bene per tartelle, crostate e biscotti. Ha un gusto neutro perciò abbinabile con tutto, a mio parere.
La ricetta che segue è stata preparata con la tecnica della frolla “montata”, una tecnica che permette di aggiungere un ingrediente fondamentale per le preparazioni dei dolci, ma che non si trova mai tra la lista degli ingredienti, ovvero l’aria. E si! L’aria è un ingrediente di tutto rispetto come tutti gli altri! Vi ricordate le lezioni di scienze alle elementari? Come è presente in natura la materia? Solida, liquida e gassosa. In seguito ne parleremo bene e in maniera dettagliata! Per il momento, buon appetito!

Crostata rustica con confettura di fichi e cannella
Crostata rustica con confettura di fichi e cannella

Crostata rustica con confettura di fichi e cannella

Ricetta di Valentina Forti

  • 5.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti

  • -540 gr di farina
  • -60 gr di farina di grano saraceno
  • -300 gr di burro
  • -300 gr di zucchero di canna
  • -2 uova (120 gr ca.)
  • -1/2 cucchiaino di cannella
  • -1 pizzico di sale
  • -1/4 di cucchiaino di lievito

Preparazione

In un mixer mettere lo zucchero di canna e ridurlo il più possibile in polvere. Montare con l'ausilio di una frusta elettrica (o in planetaria) il burro con lo zucchero polverizzato, questo permetterà al burro di addizionarsi allo zucchero, che possiede uno spessore inferiore ai cristalli classici e perciò incorporare più aria che potremmo definire ... l'ingrediente fondamentale per questa ricetta.
Aggiungere dunque l'uovo intero e continuare a mescolare fino al suo completo assorbimento. Se sembra impazzire non spaventatevi... Avete mai provato a aggiungere dell'acqua in un grasso?! 😉 Dategli tempo.
Setacciare le polveri e unirle al composto.
Quando il composto è omogeneo metterne una parte in una sac á poche con bocchetta a stella, l'altra sul piano di lavoro leggermente infarinato e ricomppattarlo e lasciatelo riposare in frigo almeno per un'ora: è pur sempre una pasta "frolla" perciò il segreto per una buona riuscita è farla "frollare".
Trascorso il tempo di "frollatura", stendere la pasta con un mattarello ricavandoci due cerchi, posizionateli nella teglia e eliminate i bordi in eccesso con l'aiuto di un coltellino.
Cospargere la base di confettura, avendo cura di lasciare circa 0,5 cm di bordino, sul quale andremo a rifinire con tanti piccoli ciuffetti di frolla che avevamo lasciato da parte nella sac á poche.
Cuocere in forno ventilato a 175° per circa 25min (i tempi e le temperature sono indicative perché ogni forno è a se, e questi sono i dati del mio forno.)