Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 – Apollonio

31/1/2019 991
Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 Apollonio
Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 Apollonio

di Enrico Malgi

Ancora un’altra bottiglia datata, che ha accompagnato le mie innumerevoli scorpacciate durante le recenti festività natalizie e di fine anno. Questa volta si tratta dell’etichetta Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 della Casa Vinicola Apollonio di Monteroni dei fratelli Massimiliano e Marcello e che ha visto la luce nel 1870, tanto da meritarsi il titolo di “Impresa Storica d’Italia”.

Blend di negroamaro al 70% e saldo di montepulciano. Le uve sono state raccolte sulla pianta leggermente surmature. Affinamentro prima in acciaio e poi il transito in botti di rovere francese per due anni. Elevazione in vetro per un altro anno. Tenore alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale intorno ai 30,00 euro.

Controetichetta Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 Apollonio
Controetichetta Divoto Copertino Rosso Riserva Dop 2004 Apollonio

Il cromatismo si è mantenuto bello vivo e lucente, per un colore rosso granato pimpante. E questo sta a significare l’ottima tenuta del vino a distanza di oltre quattordici anni. La conferma arriva subito appena accosto il bicchiere al naso: il vino lascia trasparire sensazioni olfattive di ottima fattura, connotate da svolazzanti profumi di drupe rosse e nere piccole e grandi a profusione. E poi impronte speziate a go-go e percezioni tipicamente terziarie. La bocca da parte sua reclama la scena tutta per sé, perché vuole convalidare la bontà di quanto già acclarato dal naso. Ed infatti arriva subito la riprova: sorso caldo e potente, profondo e vibrante, strutturato e corposo, ma anche elegante e leggiadro nel suo incedere, equilibrato e seducente. Trama tannica ancora vitale e scalpitante, accompagnata da una fresca nota di acidità, tanto per confermare la giovinezza del vino. Finale dinamico e ravvivato poi da una componente pervasiva e lievemente amarognola come da copione. Gran bel vino davvero. Sulla classica cucina terragna pugliese.

Casa Vinicola Apollonio 1870
Monteroni di Lecce (Le) – Via San Pietro in Lama, 7
Tel. 0832 327182 – Fax 0832 420051
[email protected]www.apolloniovini.it
Enologo: Massimiliano Apollonio
Ettari vitati di proprietà: 20, più conferitori di fiducia
Bottiglie prodotte: 1.500.000
Vitigni: negroamaro, primitivo aleatico, montepulciano, sangiovese, malvasia nera, susumaniello, bianco d’alessano, sauvignon blanc e chardonnay.