Quattro grandi alberghi della Costiera e il Don Alfonso, insieme per sostenere la ricerca per il vaccino contro il Covid-19 con vaucher sino a due milioni di euro

3/4/2020 880
Costiera Amalfitana
Costiera Amalfitana

Dai grandi colossi alle piccole azienda, l’Italia è unita nel sostegno della ricerca medica per trovare il prima possibile una soluzione a questo tragico momento.

Per questa ragione, cinque eccellenze dell’ospitalità della Costiera:  l’Hotel Santa Caterina di Amalfi, Il  San Pietro di Positano, Le Sirenuse, Palazzo Avino e lo storico ristorante Don Alfonso 1890, hanno unito le loro forze creando 40 e-voucher speciali,  con l’obbiettivo di raccogliere dei fondi destinati al supporto dell’attività di sperimentazione in ambito dell’emergenza Covid-19 e sostenere così il  Prof. Paolo Antonio Ascierto della Fondazione G. Pascale di Napoli.

Ogni voucher potra’ essere usato  entro 2 anni dalla prossima apertura, previa disponibilità confermata dall’albergo prescelto.

L’e-voucher consiste in un pacchetto lusso valido per due persone ed  include: il pernottamento per due notti e la possibilità di usufruire di vari servizi all’interno delle strutture alberghiere, 2 pranzi al mare o a bordo piscina, una cena al ristorante gourmet interno, una al Don Alfonso e trattamenti nella spa. Al momento della prenotazione alberghiera occorre richiedere la data per la cena al Don Alfonso, effettuata direttamente dall’albergo e che dovrà essere usufruita durante il soggiorno.

IRCSS Fondazione G. Pascale e Fondazione Melanoma collaborano ormai da anni con la Takis s.r.l. ed il suo gruppo per lo sviluppo di vaccini contro il melanoma e anticorpi monoclonali che vantano oltre 15 anni di esperienza e che hanno contribuito allo sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento del cancro e di molte malattie virali.

Dato il particolare momento che la nostra penisola e l’interno mondo sta affrontando, IRCCS Fondazione G. Pascale, Fondazione Melanoma e Takis si sono immediatamente mobilitate per la realizzazione di un vaccino contro il COVID-19, sulla base della loro esperienza.

La Takis è tra le pochissime istituzioni al mondo che sta lavorando a questo ambizioso progetto, rispettando i requisiti di sicurezza per lo sviluppo di un prodotto farmaceutico, investendo diverse migliaia di euro. Inoltre con  la collaborazione con l’Istituto Spallanzani di Roma, si arriverà a selezionare un vaccino candidato.La sperimentazione di 4 possibili candidati è già in atto e gli scienziati prevedono di avere  i primi risultati per metà aprile, tuttavia i passaggi successivi fino alla sperimentazione sull’uomo saranno molto costosi.

Per questa ragione IRCCS Fondazione G. Pascale, Fondazione Melanoma e Takis attraverso una raccolta fondi, possono dare un contributo enorme per fronteggiare questa incredibile emergenza sanitaria e proteggere la popolazione a maggiore rischio (anziani, pazienti oncologici e personale sanitario).

Insieme per il vaccino contro COVID-19. Una volta effettuato il pagamento bisognerà inviare la ricevuta del bonifico all’albergo che, dopo la ricezione dell’importo da parte della Fondazione, provvedrà ad emettere l’e-voucher via mail.

Le cinque realtà coinvolte:

HOTEL SANTA CATERINA DI AMALFI

PALAZZO AVINO

LE SIRENUSE

IL SAN PIETRO DI POSITANO

DON ALFONSO

Hotel Santa Caterina, Il San Pietro di Positano, Le Sirenuse, Palazzo Avino:  offrono, ognuno, 10 e-voucher del valore di 5.000 euro ciascuno. I 40 e-voucher totali includono, tra i vari servizi, una cena offerta dal   Don Alfonso 1890.

Per partecipare si deve contattare l’albergo desiderato e, comprovata la disponibilità dell’e-voucher, bisogna effettuare un bonifico di 5.000 euro sull’IBAN: IT36 G030 6909 6061 0000 0067 055 intestato direttamente alla Fondazione Melanoma Onlus inserendo la causale: Insieme per il vaccino contro COVID-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.