Dramma al Sigep: muore Francesco D’Avino, il re dello zucchero: è stato l’inventore delle bustine usa e getta

21/1/2019 5.2 MILA
Francesco D'Avino
Francesco D’Avino

Incredibile al Sigep di Rimini, l’imprenditore Francesco D’Avino  è stato trovato morto nella sua stanza d’albergo alle 8,30. Una notizia che ha sconvolto il salone, anora incerte le cause del decesso anche se si rincorrono le voci più disparate, compresa quella del suicidio che però è stata smentita anche se le forze dell’ordine stanno accertando la modalità del decesso.

Francesco ereditò lo zuccherificio di Poggiomarino nato nel 1927 da papà Vincenzo, portandolo da realtà locale a europea, “inventando” le bustine usa e getta. Una trovata geniale che ha cambiato le abitudini dei consumatori che con le sue bustine a milioni fanno colazione al bar la mattina.

Persona mite, disponibile, geniale nel suo campo, la notizia della sua scomparsa ha getttao nello sconforto tutto il mondo della pasticceria che lo aveva come punto di riferimento.
Alla moglie e alla famiglia tutta le nostre condoglianze.

Morto Francesco D’Avino al Sigep di Rimini

Un commento

    Delio Bruno

    (22 gennaio 2019 - 16:17)

    Grande uomo . Rip

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.