E’ morto Alfonso Pepe, il re del panettone artigianale | IL SUO ULTIMO VIDEO

5/2/2020 58.7 MILA

Alfonso Pepe è morto

Alfonso Pepe
Alfonso Pepe

Alfonso Pepe non ce l’ha fatta. Stamattina ci ha lasciato, dopo due anni di battaglia affrontata con coraggio e ottimismo, senza mai lasciare il posto di lavoro. Ha lavorato sodo anche questo Natale e in un video girato con la nostra Francesca Faratro ha lascato l’essenza del suo testamento, del suo progetto di vita: solo elementi naturali, niente altro. Ecco perché ha scalato tutte le classifiche, raccogliendo tutte le soddisfazioni possibili, partendo dalla sua pasticceria a Sant’Egidio del Monte Albino, piccolo paesino che annuncia la Costiera Amalfitana a chi sale per il valico di Chiunzi.

Il Funerale di Alfonso Pepe si terrà domani 6 febbraio.
Partirà alle 15,30 da v
ia Carlo Tramontano 68 (Parco Maria) e proseguirà nella Basilica di Sant’Alfonso Maria dè Liguori, in piazza Sant’Alfonso a Pagani, in provincia di Salerno

Cliccate qui per leggere la vita di Alfonso Pepe

Il suo ultimo video a Natale 2019

Alfonso Pepe è morto

3 commenti

    Cristiano

    R.I.P. per uno dei più grandi pasticceri d’Italia

    5 febbraio 2020 - 12:32Rispondi

    Giuseppe Migliaccio

    Addio mio grande Maestro,

    ho imparato tanto dalla Tua Passione e crescere in successo come chef TOMATOMANIAC grazie alla TUA PERSEVERANZA IN INGREDIENTI DI QUALITA mi hai trasmesso la passione di succedere. Grazie per avermi dato in PANETTONE al CORBARINO, il CORBARINO candito, i cioccolatini al CORBARINO, e in BABA al CORBARINO, con essi continuero a girare il mondo e parlare di te.
    Addio grande AMICO che il Tuo viaggio sia DOLCE

    Chef GIUSEPPE MIGLIACCIO
    SENIOR FIC AUSTRALIA

    6 febbraio 2020 - 11:48Rispondi

    mario auriemma

    Ho appena visto questa tristissima notizia, ho avuto un tonfo al cuore, sono rimasto impietrito e sono tornato subito con la mente al Sigep 2019 quando sono andato a cercarlo allo stand DallaGiovanna per dirgli che avevo usato la sua ricetta del panettone perchè era quella che mi era piaciuta di più (premetto che sono un amatore e non un pasticcere), ha avuto un grande piacere di questa mia considerazione, invitandomi alla sua pasticceria di S. Egidio, mi ha preso per il braccio e mi ha portato poco più in là, presentandomi ai grandi Pasticcieri, Igino Massari, Gino Fabbri ed altri, presentandomi come se fossi un amico di sempre, mentre era la prima volta che lo vedevo, abbiamo fatto una foto di gruppo, come veri amici, sono andato via da quello stand come un bambino va via da un parco di divertimento, pensando a quanto poteva essere così accogliente e così disponibile una persona di quel calibro, ma quella persona non era una persona normale, quella persona era Alfonso Pepe. L’ho chiamato un paio di mesi dopo per vedere di fare un appuntamento, e lui subito disponibile mi ha detto che potevo andare quando volevo, poi ho rimandato la cosa , e adesso…., non si può fare più, che peccato ! Sarà sempre un esempio di altruismo di disponibilità verso gli altri, un inchino al grande Maestro.

    11 febbraio 2020 - 22:11Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.