Aglianico del Vulture: Elena Fucci e il suo Titolo

8/5/2017 2.1 MILA
Elena F ucci wines
Elena F ucci

di Marina Betto

Quella di Elena Fucci è una piccola azienda vitivinicola a Barile nel nord della Basilicata. Dietro di lei c’è tutta una famiglia, il padre Salvatore, il nonno Generoso che evidentemente hanno saputo trasmetterle l’amore per la terra, il lavoro in vigna, il rispetto per la tradizione tanto che nel 2000 quando i Fucci stavano per vendere le vigne sono stati fermati da Elena che con piglio da condottiero li ha fatti desistere e iniziare un nuovo percorso produttivo.

Nonno Generoso
Nonno Generoso

 

In contrada Solagna del Titolo sulle pendici del monte Vulture (vulcano spento) si trovano i 7 ha. di proprietà coltivati ad Aglianico con il quale si producono 25.000/30.000 bottiglie di un solo vino il “Titolo”. Il più delle volte non serve schierare una produzione ricca e variegata, produrre più linee di vino che spesso si fanno concorrenza tra loro. Produrre una sola etichetta per Elena Fucci forse è stata una scelta obbligata visto che la maggior parte delle viti di Aglianico che prosperano nella sua vigna ha tra i 55/60 anni e il nonno Generoso le coltiva come si fa con un giardino, con cura maniacale conoscendone ogni carattere. Gli studi di enologia di Elena le hanno fatto capire il concetto di “cru” (appezzamento di terra tradizionalmente vocato alla viticoltura) che ha subito ritrovato nel vigneto di famiglia dove tradizione, vitigno e areale geografico sono unici e fortemente identitari. La forma di allevamento è a Guyot corto detto” capanno”; la vendemmia avviene rigorosamente a mano, fatta da contadini esperti che proprio per questo motivo sono di una certa età. La maturazione dura circa dodici mesi in barrique nuove e l’imbottigliamento avviene verso la fine dell’anno successivo alla vendemmia.

Aglianico Vulture
Aglianico Vulture

“Titolo” di Elena Fucci 2014 Aglianico del Vulture 14° vol. ha veste rubino e naso già dolce dove si intravedono timide note di frutta, tabacco biondo e note boisé. In bocca il tessuto tannico evidenzia sentori amaricanti e aromatici che sanno di liquerizia e spezie e finocchietto selvatico; abbondante è la freschezza e l’alcol è ben mascherato. Un’annata non facile la 2014 che potrebbe aver dato al vino un carattere diverso, più spigoloso e sfuggente ma è ancora troppo presto per esprimersi visto la grande longevità che caratterizza l’Aglianico, vino possente e durevole nel tempo. Rimane un’espressione molto interessante e sincera un po’ come la sua produttrice che grazie a queste doti si è fatta conoscere non solo in Italia ma in tutto il mondo, accendendo un riflettore sull’incantevole territorio del gruppo vulcanico Vulture e su tutti i produttori che qui hanno le vigne, tra castagneti,uliveti e laghi fiabeschi.

Elena Fucci Azienda Agricola
C.da Solagna del Titolo
85022 Barile(PZ)- Italy
tel 3204879945
az.elenafucci@tiscali.it
info@elenafuccivini.com
www.elenafuccivini.com