Fiorduva 2016 Costa d’Amalfi doc Marisa Cuomo

14/12/2018 1.3 MILA
Fiorduva 2016 Marisa Cuomo

I bianchi di Costa d’Amalfi parlano di brezza marina, di ginestra, di macchia mediterranea, di frutta piena e convinta. Come il Fiorduva 2016 sempre più bilanciato e centrato il rapporto tra il legno e il frutto, grandissima e inesauribile la freschezza. Un vino che ha tirato tutto un territorio verso l’ordine dei muretti a secco e del recupero delle vigne nelle gole spazzate dal vento. Un paesaggio onirico, come la grotta dove questa magico vino riposa lontano dai clamori. Un successo internazionale che non si ferma e si rinnova anno dopo anno grazie all’impegno della famiglia Ferraioli. Vigneti sospesi tra cielo e mare con le radici nelle rocce e un bianco da capogiro, incredibile, di grande struttura , minerale, fresco, sapido, dissetante con una chiusura lunga e infinita. Il Fiorduva è una etichetta dalla quale non si può prescindere quando si vuole entrare nella viticoltura campana.

MARISA CUOMO
FURORE
Via G.B.Lama, 1
www.marisacuomo.com
Tel. 089 830348
Cell. 333 4313667

2 commenti

    Francesco Mondelli

    (14 dicembre 2018 - 07:06)

    Da quando è entrato in scena sotto la regia di Luigi Moio è il vino bianco più premiato da cui ,come giustamente messo in evidenza dal nostro padrone di casa ,non si può prescindere ma assolutamente da bere e da godere.Un vino che non solo sfida il tempo ma nelle annate migliori riesce persino a sospenderlo.PS.Vabbè che siamo in guerra ma mandare al fronte un giovincello con neanche un anno di bottiglia desta meraviglia.FM.

    Paolo Mazzola

    (14 dicembre 2018 - 09:00)

    Bevuto 2 volte il 2016..mi sorprende sempre, meno percepibile l’affinamento in legno, straordinari profumi, sapidità e giusta freschezza. una versione importante

I commenti sono chiusi.