Si chiama Makeba ed è la nuova gelateria di Joe Mellone nel cuore di Napoli

4/5/2021 713
JOE MELLONE
Joe Mellone

di Emanuela Sorrentino

Si chiama Makeba ed è la nuova gelateria-laboratorio di Giuseppe Mellone. Da oggi è operativa dopo la preapertura del week end  in quello che era fino a qualche anno fa la gelateria Cerasella, sempre di Giuseppe (Joe) Mellone. A due passi da via Chiaia e piazza Plebiscito “Makeba è un laboratorio a misura d’uomo, dove il contatto è il centro di ogni sapore e la qualità ispira ogni sperimentazione. Ho deciso di chiamare il mio locale Makeba per una ragione a me cara. Un nome importante che è per me innanzitutto una fonte d’ispirazione, perché Miriam Makeba era una donna universale come la musica che creava. Il cibo come la musica è un linguaggio universale, è conosciuto in tutto il mondo”, spiega Joe Mellone.

Esterno Makeba
Esterno Makeba

Dalle diverse tipologie di cioccolato e caffè (con materie prime provenienti da vari Paesi) alle tecniche di ristorazione abbinate alla gelateria, fino a nuove sperimentazioni, come il gelato Gazpacho: estratto di peperone, datterino, infuso di erbe da servire in gelateria o da provare a casa. Come abbinarlo? “Con del cioccolato fondente in coppetta – prosegue Mellone – oppure con una buona tartare di carne da preparare e gustare a casa”.

Interno Makeba
Interno Makeba

In vetrina non mancano i gusti classici – frutta e creme – gustosissimo il pralinato o il cioccolato bianco, molto fresco il mango o il sorbetto alle erbe con basilico, zenzero, lime e dragoncello, nell’attesa di provare la prossima novità: una preparazione a base di avocado.

Semifreddi gelatini Makeba
Semifreddi gelatini Makeba

“Ho scelto di proporre pochi gusti, che abbiano alla base sapori semplici che la gente vuole ricercare in questo periodo. Poi qualche novità e accostamento particolare – all’insegna della contaminazione – di certo non manca.

Vetrina gelato Makeba
Vetrina gelato Makeba

Una quindicina di anni fa decisi di fare questo lavoro perché vedevo negli alimenti l’assenza di confini, potevo gustare e trasformare prodotti da ogni parte del mondo. Come lo è la musica, il cibo è libertà ed è il mio modo di esprimermi. Oggi più di ieri l’assenza di questi confini mi fa stare bene e rende il mio lavoro sempre bello”, conclude Joe Mellone.

Makeba di Joe Mellone
Piazza Carolina, 15
Napoli 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.