Gelateria Melò e Cocò: venticinque anni di storia nel cuore di Grottaferrata (RM)

8/9/2021 1.8 MILA
Mirko Troja
Mirko Troja

di Floriana Barone

Cioccolato fondente è in assoluto il gusto più richiesto, ma alla Gelateria Melò e Cocò di Grottaferrata (RM) sono gettonatissimi anche il pistacchio, la nocciola, il melone e la liquirizia. Una gelateria artigianale ormai storica, a conduzione familiare, situata proprio davanti all’Abbazia greca di S. Nilo, aperta nel 1996 dal fratello dell’attuale proprietario e gelatiere, Antonio Troja.

Quando trent’anni fa ha iniziato a lavorare al Bar dei Pini, Antonio non si immaginava minimamente un futuro in gelateria. In famiglia l’attività ristorativa era sempre stata una grande passione e suo fratello aveva aperto prima il bar, iniziando con la banana split e le uova al tegamino e, poi, Melò e Cocò. Antonio è andato a lavorare in gelateria solo nel 2003, dopo la scomparsa del fratello. La sua è stata una scelta di vita, che ha intrapreso con sacrificio e passione.

Gelateria Melo' e Coco'
Gelateria Melo’ e Coco’
Gelateria Melo' e Coco' - alcune torte gelato
Gelateria Melo’ e Coco’ – alcune torte gelato

Nel 2005, quindi, ha venduto il bar e si è dedicato anima e corpo al gelato artigianale, imparando dietro al bancone e seguendo diversi corsi di aggiornamento.

Gelateria Melo' e Coco' -il bancone del gelato
Gelateria Melo’ e Coco’ -il bancone del gelato

Da Melò e Cocò Il gelato artigianale viene preparato tutti i giorni: Antonio cerca farlo nel modo più naturale possibile, rispettando l’essenzialità del gusto, privilegiando la frutta di stagione, utilizzando solo emulsionanti naturali e nessun grasso idrogenato e impiegando solo lo zucchero strettamente indispensabile. Da non perdere, tra le creme, il pistacchio, che viene prodotto con una piccola percentuale di pistacchio di Bronte e un’altra di Sicilia e con pesto di pistacchio. Molto buona anche la nocciola; eccellente il cioccolato fondente, ma, nel bancone, spiccano anche noce e fichi, cookies caramel, liquirizia, amaretto di Saronno e ricotta, pere e fondente. La panna è quella della Centrale del Latte di Roma, montata senza aggiunta di zuccheri. Tra i gusti della frutta, si segnalano il melone, i frutti di bosco e il variegato al cedro e pesca.

Gelateria Melo' e Coco' -le creme
Gelateria Melo’ e Coco’ -le creme

Una menzione speciale va allo staff: gentile e veloce. Lavora in gelateria anche la moglie di Antonio, Letizia, coordinatrice del banco, oltre ad Abramo, Rita, Annalisa e Maria, colonne portanti del locale. E, da tre anni, c’è anche il figlio Mirko, che lo affianca nel laboratorio durante la preparazione dei gelati.

Antonio, Letizia, Abramo, Rita, Annalisa e Maria
Antonio, Letizia, Abramo, Rita, Annalisa e Maria

Alla Gelateria Melò e Cocò si preparano anche granite, frappè, frullati e si vendono le brioches siciliane. I gusti delle granite sono tradizionali, con qualche chicca: al limone, alla mora selvatica, alla fragola o al caffè.

Gelateria Melo' e Coco' -la granita al limone
Gelateria Melo’ e Coco’ -la granita al limone

Gelateria Melò e Cocò
Via San Nilo, 7
Grottaferrata (RM)
https://www.facebook.com/Meloecoco/
Tel. 3396634650

Aperto tutti i giorni dalle 13 alle 00. La domenica dalle 10 alle 00.

Chiuso da fine ottobre fino a fine febbraio

Un commento

    Oriano

    Non capisco perché chi ha costruito il tutto ,lo chiamano il fratello deceduto,ha un nome e senza di lui non ci sarebbe niente ….Alfredo Troja ,R.I.P

    8 Settembre 2021 - 14:56

I commenti sono chiusi.