Giuseppe Di Martino, da Gragnano alla Grande Mela nel nome della pasta

20/6/2022 367
Giuseppe Di Martino
Giuseppe Di Martino

 

di Emanuela Sorrentino

Un occhio a La Devozione, aperto all’interno del Chelsea Market a New York (dove il 14 giugno sarà svelata la classifica 50 Top Pizza USA 2022), e l’altro in Campania, dove c’è il cuore pulsante dell’azienda con i tanti progetti che lo vedono protagonista. Che momento è questo per l’imprenditore Giuseppe Di Martino? Alla guida dell’omonimo pastificio di Gragnano, operativo da tre generazioni, (inaugurato dal nonno nel 1912) e del Pastificio dei Campi, Di Martino – definito il guru della pasta – è sempre in movimento, come le sue idee.

Non bisogna mai fermarsi. Saremo orgogliosi e felici di ospitare 50 Top Pizza a ‘La Devozione NYC’, un sogno divenuto realtà nel cuore pulsante del mondo, la Grande Mela. La pasta di Gragnano Di Martino abbraccia La Grande Pizza americana, un altro sogno che ormai è una solida realtà”, dichiara Giuseppe Di Martino.

C’è stata con altri soci l’apertura recente di Quartuccio Bistrot nel Gran Caffè Napoli a Castellammare di Stabia e la conclusione del “Primo Piatto dei Campi 2022”, il contest di 50 Top Italy e Pastificio dei Campi che ha assegnato il premio Creatività 2023 per fare qualche esempio. Il territorio è incontro e valorizzazione, è condivisione e identità. Ma è anche il punto di partenza per sviluppare nuove idee, a partire da materie prime di qualità, abilmente lavorate da mani esperte. E il contest appena concluso ne è un esempio: “Siamo stati molto felici di assaggiare i piatti della finale del contest, ormai al suo decimo anno, un importante traguardo. Un livello altissimo di idee, tecnica e risultato finale. Forma della pasta e sostanza della cucina italiana si sono unite in queste ricette e ancora una volta dobbiamo essere orgogliosi della nostra storia legata alla pasta e ad ingredienti del territorio. Tecniche, processi e ingredienti vengono ben comunicati quando siamo orgogliosi delle basi, in questo caso del prodotto pasta, che porta con sé tradizione e forte spirito identitario”, spiega Di Martino.

 

Photo Credits Alessandra Farinelli per Pastificio dei Campi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.