Greco di Tufo Docg 2018 Sanpaolo di Claudio Quarta Vignaiolo | Vino vincitore a Radici del Sud 2019

11/8/2019 615
Greco di Tufo Docg 2018 Sanpaolo di Claudi Quarta
Greco di Tufo Docg 2018 Sanpaolo di Claudi Quarta

di Enrico Malgi

Ecco qui un’altra azienda vinicola che immancabilmente vince sempre ogni anno a Radici del Sud con i suoi magnifici vini. Si tratta di Claudio Quarta Vignaiolo e della figlia Alessandra, che all’edizione 2019 ha visto piazzare l’etichetta Greco di Tufo Docg 2018 della consorziata Sanpaolo di Torrioni al primo posto assoluto nella sua categoria di appartenenza, così come hanno sentenziato i giudici dei Wine Buyers. La stessa bottiglia, poi, ha conquistato anche la piazza d’onore da parte della giuria dei Wine Writers. E se poi andiamo indietro col tempo, ci si accorge che questa premiata etichetta è risultata già vincitrice a Radici del Sud nel 2015 col millesimo 2013 e nel 2018 con l’annata 2017. Un vero trionfo quindi.

Soltanto Greco, allevato ad oltre 600 metri di altezza a Montefusco su terreno argilloso-sabbioso di origine vulcanica. Affinamento in acciaio per 7-9 mesi e poi sosta in vetro. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo della bottiglia in enoteca di 16,50. Il magnum si vende a 38,00 euro.

Tipico il bel colore giallo paglierino già carico nel bicchiere, nonostante la giovinezza. Impatto olfattivo di grande rilievo con sentori fruttati di nocciola, pesca gialla, albicocca, mela cotogna, mandarino e pompelmo. In appresso si evidenzia anche un’aromaticità di fiori bianchi, camomilla, muschio, caprifoglio, zenzero e cannella. Svolazzi minerali e sulfurei. Bocca ampia e generosa, in cui il sorso spadroneggia col suo gusto sontuoso, raffinato, godibile, grasso, pieno, potente e vitale. Palato segnato da una cristallina purezza di fondo, che regala morbidezza, dinamicità e rotondità. Pungente l’acidità che fa salivare tutto il cavo orale. Timbro elegante, stimolante, seducente, scattante e vibrante. Il finale è sublimato da ottima persistenza. Siamo ancora all’inizio del percorso di un vino già grande, ma che migliorerà ancora col tempo. Su mozzarella di bufala, frittura di pesce e risotti.

Claudio Quarta Vignaiolo
Sede principale a Guagnano (Le) – Via Provinciale, 222
Tel. 0832 704398 – Fax 0832 709022
[email protected]www.claudioquarta.it
Enologo: Claudio Quarta
Ettari vitati: 70 – Bottiglie prodotte: 670.00
Vitigni: Primitivo, Negroamaro, Malvasia Nera, Nero di Troia, Aglianico, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Fiano, Greco, Falanghina e Chardonnay.

2 commenti

    Alessandra Quarta

    (14 agosto 2019 - 16:07)

    Grazie Enrico per le tue belle parole, grazie a Nicola Campanile e a tutto lo staff di Luciano Pignataro.
    Buon vino a tutti!

    Enrico Malgi

    (14 agosto 2019 - 17:14)

    Grazie a te cara Alessandra e a tuo padre, perché ci regalate sempre grandi emozioni con i vostri insuperabili vini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.