I finalisti del Primo Piatto dei Campi 2020

2/7/2020 806
Finalisti del Primo Piatto dei Campi 2020
Finalisti del Primo Piatto dei Campi 2020

L’edizione 2020 del Primo Piatto dei Campi vede in finale 4 preparazioni, secondo l’insindacabile giudizio della giuria composta da Alice Bosio, Eleonora Cozzella, Barbara Guerra, Albert Sapere, Antonio Scuteri, Massimiliano Tonelli.

L’iniziativa, siglata LSDM e Pastificio dei Campi e dedicata quest’anno ai ricordi legati al primo assaggio di pasta, si concluderà con la scelta della ricetta vincitrice, data dall’assaggio da parte della giuria.

Ecco gli chef finalisti e i rispettivi piatti in gara per la prova conclusiva:

 

Marco Acquaroli con Spaghettini Pastificio dei Campi in Ramen A.O.P.

Spaghettini Pastificio dei Campi in Ramen A.O.P. di Marco Acquaroli
Spaghettini Pastificio dei Campi in Ramen A.O.P. di Marco Acquaroli

 

Antonio Iacoviello con Mischiato potente, piselli, peaso e rancido di prosciutto

Mischiato potente, piselli, peaso e rancido di prosciutto di Antonio Iacoviello
Mischiato potente, piselli, peaso e rancido di prosciutto di Antonio Iacoviello

 

Luca Natalini con Pasta in bianco con aceto, vermouth alla prugne e miele

Pasta in bianco con aceto, vermouth alla prugne e miele di Luca Natalini
Pasta in bianco con aceto, vermouth alla prugne e miele di Luca Natalini

 

Alessandro Rapisarda con Tra una pizzaiola e una puttanesca

Tra una pizzaiola e una puttanesca di Alessandro Rapisarda
Tra una pizzaiola e una puttanesca di Alessandro Rapisarda

Il vincitore sarà il protagonista, insieme allo chef Peppe Guida, di uno degli esclusivi appuntamenti del format Indovina Chi Viene a Cena al Pastificio dei Campi.

2 commenti

    frank

    “Mischiato potente, piselli, peaso e rancido di prosciutto”.
    Fosse anche il piatto migliore al mondo, con quel ‘rancido’ del titolo non lo assaggerei mai.

    3 luglio 2020 - 08:18

    Francesco Mondelli

    Detto così può non invitare all’assaggio ma come succede per i vini passiti estremi o muffati dove si va alla ricerca di sentori particolari anche nelle stagionature estreme del prosciutto che fanno sopratutto gli spagnoli si va alla ricerca di sentori particolari, come ad esempio di funghi,che personalmente trovo molto intriganti.Premetto che solo l’assaggio può dare il verdetto finale ma almeno da quello che può far capire una foto lo ritengo il piatto più interessante e anche esteticamente molto bello.FM

    3 luglio 2020 - 13:13

I commenti sono chiusi.