I migliori assaggi di AMA 2014, la seconda edizione dell’Anteprima del Montepulciano d’Abruzzo

8/3/2014 1.1 MILA
Anteprima del Montepulciano d’Abruzzo

di Maurizio Valeriani

Lodevole l’iniziativa, giunta alla seconda edizione, promossa dalla Camera di Commercio di Chieti insieme all’Associazione Italiana Sommelier Abruzzo, svoltasi dall’1 al 3 Marzo 2014, di presentazione delle nuove annate di Montepulciano e non solo. Nonostante  la mancanza di diverse aziende della provincia de L’Aquila (solo 1 azienda presente) e della provincia di Teramo (solo 3 presenti) abbiamo potuto assaggiare vini di una buona rappresentanza del resto dell’ Abruzzo.

Il Tema dell’Anteprima è stato sui generis, nel senso che anziché presentare l’annata che ciascuno vedrà entrare tra poco in commercio (annata diversa per ciascuna azienda) i produttori hanno presentato un campione di vasca del 2013 ed il resto dei vini in commercio.

Vi diamo quindi conto dei nostri migliori assaggi  dei vini delle 49 cantine presenti.

I Migliori Pecorino

Pecorino 2012 Civitas – Orsogna (vino biodinamico certificato Demeter) : note di  frutta secca, nocciola, spezia. Fresco, sapido, minerale, complesso ed elegante con finale di pesca bianca .90/100

il banco di assaggio dei vini di Orsogna

Pecorino 2012 Giocheremo con i fiori – Torre dei Beati: sapido, minerale e floreale con toni fruttati e speziati. Strutturato, piacevole ed avvolgente .90/100

Pecorino Parè 2013 – Cantina D’Ubaldo:  complesso, elegante,fresco,  ha toni di frutta secca e macchia mediterranea.87/100

Pecorino 2013 Yamada – Ciccio Zaccagnini: sentori di arancia, mela e frutta secca. Pieno, armonico e complesso. 85/100

Pecorino 2013 – Il Feuduccio: olfatto contrassegnato da note di nocciola, pera e spezia, con finale floreale. 85/100

 

I Migliori Cerasuolo d’Abruzzo

Cerasuolo 2013 – Cataldi Madonna: speziato, minerale, teso con note di prugna e finale agrumato e di frutta secca. 91/100

Cerasuolo 2013 – Speranza : tutto giocato su toni fumè, teso, ma di grande prospettiva, e finale agrumato. 90/100

Con le difficoltà del caso e tenuto conto che erano dei campioni di vasca spesso non attribuibili ad un’etichetta specifica ma alla produzione aziendale vi elenchiamo,  i nostri migliori assaggi del Montepulciano 2013, senza specificare le caratteristiche organolettiche, in corso di evoluzione.

Il banco di assaggio e i vini dell’azienda Speranza

I Migliori Montepulciano d’Abruzzo Anteprima 2013

Chiusa Grande: 91/100

Collefrisio: 90/100

Rocca dei Bottari Rubirò : 89/100

La Valentina: 89/100

Agriverde Piane di Maggio: 89/100

Nicola Di Sipio: 88/100

Tenuta Arabona Mia Natura: 88/100

Fattoria Teatina: 87/100

i vini di Fattoria Teatina

Terra d’Aligi Spinelli 87/100

 

I Migliori Montepulciano d’Abruzzo di altre annate

Montepulciano d’Abruzzo Coste di Moro 2010 – -Orsogna:  : elegante e complesso, minerale, sapido, profondo, fresco e espansivo. Tannino di tessitura fine e grandissima beva. 92/100

Montepulciano d’Abruzzo Tonì 2010 – Cataldi Madonna : sentori di prugna, spezia, finale agrumato, pieno e ricco e molto elegante . 91/100

Montepulciano d’Abruzzo Mazzamurello 2010 – Torre dei Beati:  bevibilità, profondità, lunghezza, armonia sono i descrittori di questo piacevolissimo montepulciano . 91/100

Montepulciano d’Abruzzo Lalò 2009 – D’Ubaldo:  : molto minerale  e di stoffa (come l’etichetta, che è appunto fatta di stoffa) questo vino , che conquista gradualmente il palato, lasciando una bocca armonica e fresca con ricordi fruttati, ematici e di grafite. 89/100

Anteprima del Montepulciano d’Abruzzo, alcuni banchi di assaggio

Montepulciano d’Abruzzo Riserva Il Fondatore 2008 – Miglianico: potenza ed eleganza a braccetto, per un vino profondo, equilibrato ed ancora giovane e vibrante. 89/100