#idolcidellefeste | Roccocò

25/12/2020 870

ROCCOCO'
ROCCOCO’

di Francesca Faratro

Fragranti e con la loro caratteristica forma a ciambella, i roccocò contribuiscono alla meridionale parata dei dolci di Natale.

Fra i primi dolci della storia, nati aggiungendo miele e frutta ad un semplice impasto realizzato con acqua e farina, anticamente venivano cotti sulla pietra rovente.

Più tardi, con la diffusione di diversi ingredienti da parte dei mercati del mare, vennero impreziositi con spezie ed aromi, detto tradizionalmente “pisto”, capace di dar loro il classico sapore delle festività.

Preparati l’8 di dicembre, giorno in cui si festeggia l’Immacolata Concezione, vengono consumati durante le settimane che anticipano il Natale.

La loro croccantezza resta intatta per diversi giorni così da onorare le tavole per un periodo piuttosto lungo.

Se dovessero finire?

Abbiamo la soluzione: facili da preparare, vi sveliamo la ricetta originale della pasticceria Savoia di Amalfi così che potrete mettervi con le mani in pasta e realizzarli ancora!

I Roccoco'
I Roccoco’

ROCCOCO' - La preparazione
ROCCOCO’ – La preparazione

ROCCOCO' - I roccoco' pronti da mangiare
ROCCOCO’ – I roccoco’ pronti da mangiare

 

Roccocò

Ricetta di Francesca Faratro

  • 5.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti

  • 1 kg. Farina
  • 700 gr. Zucchero
  • 500 gr. Arancia candita
  • 500 gr. Mandorle
  • 5 gr. Cannella
  • 3 gr. Pisto
  • 8 gr. Ammoniaca
  • 250 ml. Acqua
  • Q.B. Uova

Preparazione

- In un recipiente capiente unire zucchero, arancia candita tagliata a cubetti, mandorle, cannella e pisto e mescolare bene il composto.
- Sciogliere l’ammoniaca nell’acqua tiepida e, a filo, unirla all’impasto precedentemente preparato, continuando ad impastare.
- Setacciare la farina ed incorporarla all’impasto. Lavorare il composto ottenendo un panetto liscio e compatto.
- Dividere l’impasto in piccoli pezzi ed ottenere dei cordoncini le quali estremità verranno unite per creare la classica forma a ciambella del roccocò.
- Disporre i biscotti su una teglia coperta da carta forno e spennellarli con le uova precedentemente sbattute, per renderli lucidi e dorati.
- Cuocere in forno per 20 minuti circa a 220°. Una volta cotti, lasciarli freddare.
- Conservare in scatola chiusa o in sacchetti di cellophane.

Un commento

    Denny

    Il pisto come e’ composto?

    25 dicembre 2020 - 16:29

I commenti sono chiusi.