Il Repertorio 2015 Aglianico del Vulture doc, Cantine del Notaio

22/8/2020 771
Gerardo Giuratrabocchetti
Gerardo Giuratrabocchetti

di Gennaro Miele

Si possono amare due case? È possibile che in luoghi diversi ci si possa sentire a casa propria ed essere in una, quanto nell’altra, se stessi? Ugualmente in cui le persone hanno diversi luoghi, di famiglia, di vacanza o lavoro in cui potersi esprimere, così i vitigni ne trovano, nei differenti territori, anche se geograficamente vicini. Ci sono i casi degli internazionali, Chardonnay e Merlot in testa, uve che nei dove più disparati del globo riescono ad avere dimora ed assumere sfumature identitarie. Nel Sud c’è un vino, l’Aglianico, che ha due case, differenti ma vicine, la Campania e la Basilicata, che si affacciano su rilievi disegnati dal tempo, due situazioni in cui però non si smentisce il suo essere al contempo vigoroso ma piacevole.

Il repertorio
Il repertorio

Nell’antica Lucania uno degli indirizzi cui è possibile trovare un pregevole biotipo è quello di Cantine del Notaio, di Gerardo Trabocchetti, nell’eletta terra di Rionero in Vulture (PZ). Dalla sua passione e dall’attenta mano enologica di Luigi Moio nasce Il Repertorio, esempio di Aglianico del Vulture Doc. Come gli altri vini dell’azienda porta un nome evocativo delle attività di un ufficio legale, quella del padre fondatore. La raccolta delle uve in ottobre dell’annata  2015 si riscontra un compatto rubino, emergono profumi di frutti scuri come la ciliegia croccante, la freschezza del lampone, si ritrovano accenni di spezia, pepe, sottobosco fresco ed umido con accenno di ramo di liquirizia. L’assaggio è caldo e fresco, la morbidezza è gradevole  e il tannino vigoroso, con fruttato lungo. L’affinamento avviene in suggestive grotte scavane nel tufo in cui il passaggio di un anno in legno ha domato i non facili tannini del vitigno rendendoli morbidi ma riconoscibili, sorso piacevole e di facile interpretazione. Il Repertorio ha un linguaggio misurato per tramettere la sua essenza levigata, giovane ma ereditaria di passioni generazionali, è sensibilmente piacevole incapparvi come ascoltare Lovely, nella cover di Luca Di Stefano. Buon Calice.

NOME VINO : IL REPERTORIO
NOME AZIENDA : CANTINE DEL NOTAIO
INDIRIZZO : Via Roma, 159 – 85028 – Rionero in Vulture (Pz)
SITO :
www.cantinedelnotaio.it
COSTO IN ENOTECA  :
15,00

Un commento

    Enrico Malgi

    Vini straordinari quelli proposti dal grande Gerardo Giuratrabocchetti, orgoglio di tutta la Basilicata e dell’Italia meridionale. Bravo come sempre Gennaro.

    22 agosto 2020 - 09:14Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.