Il Trebbiano 2019 di Emilio Rapino a Francavilla a mare in Abruzzo; mare, vento e sole nel bicchiere

31/8/2022 214
Emilio Rapino Trebbiano
Emilio Rapino Trebbiano

di Andrea De Palma

Cantina Rapino

Contrada Setteventi, 20

66023 Francavilla al Mare

Cell: 331 46 28 600

https://cantinarapino.it/

 

đź‘Ť Vendita On line

đź‘Ť Punto vendita aziendale

 

Le colline del chetino accolgono vigne di oltre venticinque anni da sempre sfruttate per fare quantità, e da qui il luogo comune che il Trebbiano è un vitigno che non può dare vini di struttura.

Emilio Rapino
Emilio Rapino

Da qualche anno ci sono giovani produttori che stanno ribaltando questa errata considerazione di un vitigno che ben lavorato ci consegna dei vini di grande struttura e di fine eleganza

Emilio Rapino fa parte di un folto gruppo che hanno puntato sulla valorizzazione del Trebbiano attuando delle tecniche di lavorazione atte a esaltare le caratteristiche del vitigno.

Emilio Rapino
Emilio Rapino

I metodi di cantina attuati non nascono dal nulla, ma sono frutto di prove continue per dare al vino la sua giusta identità; in questi casi non è possibile attuare gli stessi protocolli di lavorazione, ma ogni zona ha un suo microclima: cambia il terreno, l’esposizione e quindi le tecniche di cantina vanno adettate come un vestito su misura.

Emilio ha scelto una girandola sulle sue etichette, forse perché la vigna dimora nella contrada denominata “Setteventi”, un vento che arriva dal mare vicinissimo e che aggiunge sapidità al Trebbiano.

Fermentazioni spontanee in cemento e sosta sui lieviti fanno il resto, regalandoci un bianco di buona struttura, con profumi iniziali di fiore giallo che vertono poi verso note di elicriso e nespola matura.

La sosta nel bicchiere ci dona fragranze di radice di genziana e sbuffi mandorlati che ritroviamo anche nel berlo.

La sapiditĂ  e la buona struttura acida ne fanno un vino di spessore, pieno al palato con tanto frutto succoso, quasi masticabile con una persistenza piacevole e rinfrescante.

Il Trebbiano 2020 deve ancora maturare alcuni mesi in bottiglia, ma prenderlo ora significa godere di un vino giovane ricco di freschezza floreale e dalla estrema mineralità e frutto: io aspetterei ad aprirlo però bevuto ora si gode ugualmente.

Il mio consiglio di abbinamento è con un monumentale spaghetto con baccalà e bottarga di muggine. La sapidità e la morbidezza del piatto si sposano amorevolmente con la nota acida e sapida del Trebbiano.

Baccala, Bottarga con spaghetto - Osteria Marconi
Baccala, Bottarga con spaghetto – Osteria Marconi

Quanto costa il Trebbiano d’Abruzzo Doc 2019 – da 15 a 21 €

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.