Iselis Monica Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 – Cantina Argiolas

4/1/2022 695
Iselis Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 Argiolas
Iselis Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 Argiolas

di Enrico Malgi

Devo ammettere che ho un debole per i vitigni autoctoni sardi sia rossi che bianchi. A parte quelli più famosi come il Cannonau, il Carignano ed il Vermentino esistono altre varietà minori che sono molto interessanti, con le quali si confezionano ottime bottiglie. Una di queste è il Monica, una specie a bacca rossa allevata in tutta la Sardegna e che ho scoperto alcuni anni fa attraverso la Cantina Argiolas di Serdiana.

Durante le ultime feste natalizie e di fine a anno mi sono quasi anchilosato il braccio per stappare molteplici bottiglie di vino, una delle quali ha riguardato proprio l’etichetta Iselis Monica Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 di Argiolas, che avevo tenuto in serbo da qualche anno per testarne la tenuta.

Affinamento in barriques per un anno e poi elevazione in vetro per sei mesi. Gradazione alcolica di quattordici e mezzo. Prezzo finale orientativo attuale di 16,00 euro.

Controetichetta Iselis Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 Argiolas
Controetichetta Iselis Isola dei Nuraghi Rosso Igt 2008 Argiolas

Alla vista si presenta uno scintillante colore rosso rubino carico. Dall’ampio bouquet il naso riesce a captare intensi ed eterei profumi di marasca, prugna, mora, lampone, mandorla e fiori rossi, insieme con gioiose note vegetali. Eccellente il timbro speziato, che ricorda la noce moscata, i chiodi di garofano e lo zenzero. Plastici i respiri terziari. In bocca penetra un sorso molto gradevole, secco, morbido, equilibrato, armonico e vellutato. Trama tannica ottimamente intessuta. Percezione tattile, calda, profonda, arrotondata, accattivante, sapida, affilata e bene strutturata. Palato di grande finezza ed espansione, che sfocia in un gusto affascinante, pulito, balsamico, tonico, seducente e dotato di rara complessità. Il tempo trascorso fino adesso non ha fatto danni, ma penso che il punto culminante sia abbastanza vicino, per cui penso di avere fatto bene a stappare questa bottiglia ancora integra. Da provare su un agnello alla brace al modo sardo e pecorino, ma anche su una bella zuppa di pesce.

 

Sede a Serdiana (Ca) – Via Roma, 56/58

Tel 070 740606 – Fax 070 743264

[email protected]www.argiolas.it

Enologo: Mariano Murru

Ettari di proprietà: 300, di cui 230 vitati

Bottiglie prodotte: 2.000.000

Vitigni: Cannonau, Carignano, Bovale, Monica, Malvasia Nera e Bianca, Vermentino, Nasco e Nuragus