Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut Salento Igt 2014 Produttori di Manduria – Vino vincitore a Radici del Sud 2018

11/11/2018 668
Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut Salento Igt 2014 Produttori di Manduria
Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut Salento Igt 2014 Produttori di Manduria

di Enrico Malgi

Anno di fondazione 1932, soci conferitori 400, ettari vitati 1.000, bottiglie prodotte ogni anno più di un milione. Ecco questi sono i numeri che contraddistinguono la Cantina Sociale Produttori Vini di Manduria, che esprime sempre un alto tasso di qualità per tutti i suoi vini. Basta vedere, in proposito, gli innumerevoli riconoscimenti che l’azienda tarantina riceve ogni anno. Come succede immancabilmente anche a Radici del Sud, ove riscuote sempre grande successo: il Leggiadro Spumante Rosè ha conquistato il primo posto nel 2016 e la seconda piazza nel 2017, mentre il Sonetto Primitivo ha raggiunto la prima posizione sempre nel 2017.  E nel 2018? Niente paura, ci ha pensato l’etichetta Leggiadro Spumante Metodo Classico Bianco Brut Salento Igt 2014 a scalare la vetta, così come ha deciso la giuria dei Wine Writers.

Controetichetta Spumante Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut 2014 Produttori di Manduria
Controetichetta Spumante Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut 2014 Produttori di Manduria

Blend di fiano all’80% e saldo di malvasia bianca per apportare più aromaticità. Quattro anni di maturazione complessivamente, di cui due anni e mezzo sui lieviti. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale sotto i 15,00 euro. Un vero affare!

Spumante Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut 2014 Produttori di Manduria
Spumante Leggiadro Spumante Bianco Metodo Classico Brut 2014 Produttori di Manduria
Leggiadro Metodo Classico Bianco Brut Salento Igt 2014 Produttori di Manduria
Leggiadro Metodo Classico Bianco Brut Salento Igt 2014 Produttori di Manduria

Coronato di “leggiadra” spuma (è proprio il caso di dirlo) il bel colore giallo paglierino carico e brillante. Perlage calibrato, fine e persistente. Al naso si affastellano intensi e variegati profumi di melone cantalupo, di pesca bianca, di mela verde, di sottobosco, di glicine, di fiori d’arancio, di crosta di pane e di pasticceria secca. Venature di erbe aromatiche. Palato fine, divertente, giocoso, vivace, freschissimo, pimpante, morbido, sapido e cremoso. Timbro minerale di bella verve. Finale appagante e voluttuoso. Su finger food, formaggi freschi e carne bianca.

Sede a Manduria (Ta) – Via Fabio Massimo, 19
Tel. 099 9735332 – 9738840 – Fax 099 9701021
[email protected]www.cpvini.com
Enologo: Leonardo Pinto
Ettari vitati: 1.000 – Bottiglie prodotte: 1.000.000
Vitigni: primitivo, negroamaro, malvasia nera e bianca, fiano, verdeca e chardonnay.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.