Leone D’oro – Migliore azienda italiana 2018 al Ristorante Mimì alla ferrovia

3/12/2018 985
Leone D'oro - Ristorante Mimi' alla ferrovia
Leone D’oro – Ristorante Mimi’ alla ferrovia

Quest’anno il Premio alla carriera spetta proprio a noi. Migliore azienda italiana 2018: Ristorante Mimì alla ferrovia.

Dopo il riconoscimento speciale alla carriera per meriti professionali ottenuto il 9 novembre a Palazzo Montecitorio, e la nomination al Leone D’Oro, oggi nell’ambito del Gran Premio internazionale di Venezia è arrivato il riconoscimento tanto ambito, il Leone d’oro alla carriera ritirato nella laguna veneziana da Michele Giugliano junior (Michele Giugliano Senior aveva ritirato il premio con il figlio Salvatore a Roma).

Oggi Napoli vince. La passione e il duro lavoro vengono riconosciuti e premiati. 75 anni di carriera e l’amore per la ristorazione tramandata da Mimì e Ida, fondatori dell’allora trattoria, oggi arriva alla terza generazione per un ristorante che desidera mantenere ben salde le sue radici nelle ricette classiche della tradizione culinaria partenopea pur avendo uno sguardo proteso verso le nuove e più ricercate richieste gastronomiche.

Leone D'oro - Ristorante Mimi' alla ferrovia
Leone D’oro – Ristorante Mimi’ alla ferrovia

“Desideriamo dedicare questo ambito premio con i nostri collaboratori, lo storico team e i collaboratori attuali; con tutti gli ospiti di Mimì, gli amici affezionati, gli avventori, gli italiani e gli stranieri, quelli che sono di passaggio e quelli che ritornano a Napoli solo per la nostra cucina.” Afferma Salvatore Giugliano. “Condividiamo questo premio con le nostre famiglie,le nostre mogli, che sempre hanno sostenuto il duro lavoro, sacrificando spesso momenti di riposo e vita privata.”

Leone D'oro - Ristorante Mimi' alla ferrovia
Leone D’oro – Ristorante Mimi’ alla ferrovia

Prosegue Michele Giugliano “Ma il ringraziamento più grande”, termina Ida Giugliano, “va a nonno Mimì e nonna Ida i fondatori del ristorante, va a papà e zio, i “cugini Michele”, instancabili lavoratori, che con umiltà e passione
ancora oggi, ogni giorno sono in prima linea nel ristorante, testimoniando che la strada può essere in ascesa solo se il successo è supportato dal sudore del sacrificio, dall’amore per il proprio lavoro e il rispetto per ogni ospite che siede ai nostri tavoli”.

Leone D'oro - Ristorante Mimi' alla ferrovia
Leone D’oro – Ristorante Mimi’ alla ferrovia

3 commenti

    portanova

    (3 dicembre 2018 - 10:26)

    da sempre grande ristorante. purtroppo il locale è ubicato in una zona dove impera grande degrado e che le istituzioni cittadine tengono in abbandono da anni. il ristorante meriterebbe maggior sorte.

    Francesco Mondelli

    (3 dicembre 2018 - 12:39)

    Solo il sindaco sembra non saperne nulla FM

    Enzo

    (3 dicembre 2018 - 14:55)

    Una icona insostituibile in quella che è la vera e genuina tradizione gastronomica napoletana , che nonostante le tentazioni ha saputo reggere alle metamorfosi che a ogni costo devono fare trend , a discapito di quei sapori e tradizioni che deliziano i sensi del palalato. Il grande successo del ristorante mimi’ e’ rappresentato proprio da quella semplicita’ schietta , genuina , senza “fronzoli” ma ricca di ospitalità dove chiunque si sente a casa propria , dove lo snobbismo resta fuori. E poi la cordialita’ , la simpatia , dei due Michele, resta unica. Complimenti cari amici di vero cuore .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.