Likos Aglianico del Vulture Doc 2015 – Vigne Mastrodomenico | Vino vincitore a Radici del Sud 2019

26/11/2019 1.3 MILA
Likos Aglianico del Vuilture Doc 2015 Mastrodomenico
Likos Aglianico del Vuilture Doc 2015 Mastrodomenico

di Enrico Malgi

L’azienda biologica vulturina Vigne Mastrodomenico di Barile produce soltanto Aglianico in un territorio fortemente vocato per una viticoltura di grande qualità. Il capofamiglia Donato Mastrodomenico, laureato in Scienze Agrarie, ha fondato l’azienda sostenuto dai figli Giuseppe ed Emanuela, sull’abbrivo di una precedente impresa di famiglia.

Controetichetta Likos Aglianico del Vulture Doc 2015 Mastrodomenico
Controetichetta Likos Aglianico del Vulture Doc 2015 Mastrodomenico

Quattro le etichette prodotte, di cui Likos, che prende il nome dall’antico popolo lucano dei Liki, ha sempre ricevuto grandi riconoscimenti. Come quello conseguito quest’anno dal millesimo 2015 a Radici del Sud, laddove la giuria dei Wine Writers lo ha ritenuto meritevole della vittoria nella sua specifica categoria, bissando così l’affermazione del 2013 con l’annata 2009.

Aglianico in purezza, che dopo la fermentazione in acciaio si affina per una decina di mesi in barriques francesi prima che il vino venga elevato in vetro per altri sei mesi. Tasso alcolico di quattordici gradi. Prezzo in enoteca intorno ai 20,00 euro.

Colore rosso rubino profondo. Il timbro olfattivo registra evoluti profumi fruttati di sottobosco e/o di ciliegia matura, nuances floreali di violetta e respiri speziati di vaniglia, noce moscata, pepe nero e chiodi di garofano. E poi ancora si percepiscono echi di resina, china, goudron, balsamo, caffè e cioccolato, seguiti da pulsazioni minerali e fumé. In bocca arriva un sorso caldo, austero, strutturato, corposo ed anche rigoroso nel suo lineare sviluppo palatale. Tannini sotto stretto controllo. Nelle pieghe il vino declina poi scorrevolezza, freschezza, finezza, piacevolezza ed eleganza. Ottimo l’equilibrio tra frutto e legno, senza alcuna prevalenza dell’uno o dell’altro. Il finale è persistente ed appagante. Ottimo vino davvero che può durare ancora una decina d’anni. Da provare su carni rosse e canestrato di Moliterno.

Sede a Barile (Pz) – Via Nazionale per Rapolla, 87

Tel e Fax 0972 770108 – Cell. 338 7155243

[email protected] www.vignemastrodomenico.com

Enologo: Cristoforo Pastore

Ettari vitati: 8 – Bottiglie prodotte: 30.000 – Vitigno: Aglianico