L’Irpinia, tra greco e Nolurè, la novità tipica nel centro del Avellino

4/2/2022 1.7 MILA

di Marco Contursi

La Campania è tutta bella e a girarla si scopre sempre qualcosa di nuovo, a patto di avere la guida giusta. La mia mattinata, iniziata a Tufo, Angelo Muto, titolare della Cantine dell’Angelo, come cicerone e un tour tra le varie frazioni di questa cittadina famosa per l’omonimo greco docg, è stata l’occasione per scoprire la vecchia vocazione mineraria (zolfo) di questa zona, e il perché i sentori sulfurei caratterizzino questo vino, così simile ad un rosso, pur essendo fatto con uve a bacca bianca.

Grotta san michele a Tufo
Grotta san michele a Tufo

Il susseguente aperitivo con un calice di “Miniere”, minerale e sapido, chiude il cerchio di una mattinata interessante.

greco Miniere
greco Miniere

Ma lo stomaco reclama, e un salto da Nolurè, nuovissimo lounge bar, con vini e piatti, nel centro di Avellino, si rivela una scelta felice. Qui la mattina puoi fare colazione, a metà giornata una sosta veloce per un tè e una fetta di torta, mentre a pranzo e cena trovi una selezione di piatti davvero particolare

gli chef e la cucina a vista
gli chef e la cucina a vista

Ai fornelli, Domenico Landolfo e Gennaro Caravano, fautori di una cucina dai sapori netti, territoriali, con qualche interessante digressione extra regionale, mentre Alessio Cristaudo si occupa della area panificazione. In più c’è la supervisione di Mirko Balzano, chef di talento, che ha reinterpretato il concept del locale, modulandone l’offerta.

fiano il gheppio
fiano il gheppio
focaccia e grissini
focaccia e grissini

La focaccia e i grissini, già annunciano una esperienza felice, e accompagnati da un piacevolissimo calice di “Il Gheppio”, elegante fiano della Masseria Alfano, arrivano nell’ordine, gustosi salumi di Re Norcino, zuppetta di cicerchie e crusco, lingua con salsa verde e maionese speziata, un hot dog, molto pig e poco dog, torta di erbe di campo con pinoli ed uvetta, trippa in umido, rape e patate, ed un assaggio di vitello tonnato.

cicerchie e crusco
cicerchie e crusco
hot dog, molto pig e poco dog
hot dog, molto pig e poco dog
rape e patate
rape e patate
torta di erbe
torta di erbe
trippa
trippa
vitello tonnato
vitello tonnato

Tutto molto buono, su tecnica e materia prima non si discute, la palma d’oro del mio gusto, va alla torta di erbe, semplicemente deliziosa e all’hot dog che mi ha riconciliato con un prodotto da cui mi sono allontanato quando ho iniziato a studiare i salumi: il wurstel. Questo qui, invece è saporito, e la maionese fatta dallo chef regala quel quid in più. A voler essere pignoli, avrei messo un cucchiaio di sugna nelle rape e patate, leggermente asciutte. Ma sono dettagli.

corso di Avellino
corso di Avellino

Potrei alzarmi contento ma non si può dire di no allo squisito gnocchetto allardiato, piatto tanto goloso quanto calorico. Ma la successiva lunga passeggiata su corso Vittorio Emanuele mi farà far pace con la mia coscienza che mi ripete la parola “dieta”. Una fetta di cassata irpina, e via a camminare sul bel corso pedonale di Avellino.

gnocchetto allardiato
gnocchetto allardiato

E’ tenuto bene, si incontrano visi interessanti, peccato solo per qualche palazzo fatiscente che andrebbe subito abbattuto. Il decoro urbano passa per scelte di campo nette.

cassatta irpina
cassatta irpina

Sulla strada del ritorno, un salto a Tenuta Monte Laura a Forino mi permette di salutare Luigi e prendere due salumi e una bella bottiglia del loro fiano, questo è fermo, a me piace quello frizzante e Lello, mi ha promesso che me lo farà avere a breve.

salumi e lingua
salumi e lingua
cadeau di Montelaura
cadeau di Montelaura

Ed io alle promesse degli amici ancora ci credo….

Nolurè lounge bar via Giacomo Matteotti 32 Avellino
Sempre aperto dalle 7
Tel 0825 191 0484

Cantine dell’ Angelo via Santa Lucia 34 Tufo AV

Tenuta Monte Laura Via Due Principati, 85, Forino AV

Un commento

    Marcello

    Grande Marco, UP!!

    6 Febbraio 2022 - 09:32

I commenti sono chiusi.