Osteria 1861 a Castellabate, cucina d’autore benvenuta al Sud!

13/8/2017 4.1 MILA
Osteria 1861, Antonio Tafuro
Osteria 1861, Antonio Tafuro

di Marco Contursi
Un posto di classe, per una cena tranquilla ed elegante a due passi dall’affollato lungomare Perrotti di Santa Maria di Castellabate? Osteria 1861.

Santa Maria di Castellabate
Santa Maria di Castellabate

Non fatevi ingannare dal nome, qui si fa cucina di alta scuola, qui lo chef è Antonio Tafuro (in cucina con lui Daniele Nunziante ed Ivano Ferrare), esperienze dal Tra Olivi e dal bistellato Taverna Estia.

In questa splendida residenza storica, che è anche un confortevole B&B, porta avanti una cucina con sapori rivisitati ma netti, con materie prime del territorio e il freschissimo pescato locale.

Osteria 1861, l'interno
Osteria 1861, l’interno

Coccolati da Gianluca Mazzeo e Luca Ciardi, in un fresco giardino interno, trascorrerete un paio d’ore piacevoli, a due passi da uno dei tramonti più belli mai visti.

Gianluca Mazzeo e Luca Ciardi
Gianluca Mazzeo e Luca Ciardi

Pani fatti in casa, spumante di benvenuto, acquasale con acqua di alici in tortiera, non si poteva iniziare meglio.

Osteria 1861, acquasale
Osteria 1861, acquasale

E poiché chi ben comincia è a metà dell’opera anche le successiva portate, il filetto di sgombro marinato su insalata di cetriolo, pomodoro, sedano e crostini di pane, la triglia di Licosa ripiena di patate schiacciate e salsa alla pizzaiola (eccellente!) e la parmigiana rivisitata sono piatti che si fanno ricordare per l’equilibrio dei sapori e l’elegante presentazione.

Osteria 1861, filetto di sgombro
Osteria 1861, filetto di sgombro
Osteria 1861, triglia alla pizzaiola
Osteria 1861, triglia alla pizzaiola

Dalla carta dei vini, Il Vignolella di Barone, lo produce un amico ed è eccellente sulla cucina di mare: da provare.

Il piatto del viaggio? L’uovo di gallina ruspante, con formaggio di capra ed erbette amare selvatiche. L’amaro delle erbe ripulisce la bocca dalla succulenza del latticino e dell’uovo: strepitoso.

Osteria 1861, uovo
Osteria 1861, uovo

Il filetto di ricciola con fiori di zucca e vongole, suggella la fine delle portate prima sorbetto e del dolce.

Un goccio di “Gocce di Nakes” accompagna egregiamente una ottima creme bruè con gelato alla ciliegia e mousse al basilico.

Osteria 1861, gocce di nakes
Osteria 1861, gocce di nakes

Le coccole finali, sono tutte per me, lo sciù (alla partenopea) al caffè è da orgasmo. Sono stato bene: ottimo cibo, ottimo servizio, ottimo vino e ottima compagnia .

Osteria 1861, creme brule'
Osteria 1861, creme brule’

Il Cilento è anche questo: una tavola raffinata a due passi dal mare del mito. Da provare con le persone a cui si vuole bene.

p.s. conto sui 50 euro, suggestioni romantiche comprese nel prezzo.

Osteria 1861
Lungomare Perrotti
Via Adolfo Cilento 1
Santa Maria di Castellabate
tel 0974 961454 / 346 310 4450

2 commenti

    Antonio vicinanza

    (13 agosto 2017 - 19:52)

    Complimenti ad Antonio. Collega di lavoro di vecchia data.

    Marco Galetti

    (14 agosto 2017 - 16:08)

    Fingerò di non aver capito fino in fondo il benvenuto al Sud appena ricevuto, questo BB potrebbe essere la base per una ripartenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *