Paccheri alla genovese di totano rosso di Praiano e fonduta di Provolone del monaco

26/3/2017 10.2 MILA

Paccheri alla genovese di totano rosso di Praiano e fonduta di Provolone del monaco
Paccheri alla genovese di totano rosso di Praiano e fonduta di Provolone del monaco

Il giovane chef Salvatore Avallone nel riproporre questa antica ricetta ricorda le tradizioni di casa sua e gli insegnamenti tramandati in cucina dalla nonna che é l’unica sua vera musa ispiratrice. Da sempre cipolle e totani sono stati ingredienti principi della loro “cucina casalinga”, gli stessi che con un tocco di modernità oggi  il giovane chef ripropone nel suo Cetaria ristorante.

Ricetta di Salvatore Avallone

  • 15 minutiTempo di preparazione
  • 30 minutiTempo di cottura
  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • • 10 cipolle
  • • 4 totani medi di Praiano
  • • 1/2 mela annurca
  • • 1 gambo di sedano
  • • 500 gr di paccheri di Gragnano
  • • Panna fresca 100 ml,
  • • Latte 50 ml,
  • • Olio evo q.b.
  • • Timo, rosmarino q.b.
  • • Sale, pepe q.b.

Preparazione

Per ottenere la fonduta sciogliere a bagnomaria il Provolone del Monaco unendolo alla panna fresca ed al latte, correggendo di pepe e mescolando fino ad ottenere una crema omogenea (eventualmente passare la fonduta in al colino fino per eliminarne gli eventuali residui). Pulire i totani e le cipolle e tagliarle finemente. In una casseruola far soffriggere l'olio evo, l'aglio ed una parte delle cipolle con le erbe aromatiche, il sedano ed i totani tagliati grossolanamente. Una volta rosolati perbene, aggiungere nella casseruola la restante parte delle cipolle, la mela annurca a pezzetti ed eventualmente dell'acqua o del brodo vegetale. Lasciar cuocere a fuoco lento per almeno 5/6 ore aggiungendo acqua o il brodo man mano che le cipolle si riducono. Per ultimare la cottura, bisognerà ottenere uno stracotto di cipolle e totani molto molto ridotto, dove la parte liquida dovrà essere quasi del tutto assente. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere i paccheri in abbondante acqua, a cottura quasi ultimata bisognerà saltarli in padella con la genovese di totani precedentemente ottenuta. Servire in un piatto da portata e guarnire con qualche ciuffetto di erbette aromatiche e la fonduta di provolone del monaco.