Peperoni imbottiti alla cilentana…papaccelle mbuttunate

15/4/2012 2.7 MILA
papaccelle 'mbuttunate


Ingredienti :
per 4 persone: 4 peperoni (papaccelle) , 300 gr di pane raffermo, uvetta, olive cilentane snocciolate, capperi, olio extravergine di oliva, aglio, prezzemolo, albume di 2 uova (bianco), latte quanto basta, alici salate.

Preparazione

Mettere in ammollo in una tazza con abbondante acqua l’uvetta e i capperi. Versare in una scodella il latte e pane e lasciare in ammollo. Dopo 5 minuti strizzate bene il pane e togliete il latte in eccesso. Tagliate le estremità dei peperoni e togliete i semini; nella scodella del pane aggiungete l’uvetta, i capperi, le olive snocciolate, prezzemolo, aglio tritato, 8 filetti di acciughe salate, 2 bianchi d’uovo e una buona quantità di olio extravergine di oliva. Impastate gli ingredienti (la ricetta non prevede sale).

Farcite dunque i peperoni con il composto ottenuto. Infornare in una teglia a 180° per 20-30 circa.

Servite e buon appetito!

Ci abbino un Prime Vigne rosato dell’azienda vinicola Verrone Viticoltori di Agropoli.

 

Ricetta dello chef Stefano Crescenzo dell’agriturismo Zio Cristoforo raccolta da Enrico Malgi

Contrada Chiusa – Casal Velino (SA) – Tel. 0974 907552 – Fax 0974 930158 – [email protected]www.ziocristoforo.com – Aperto tutto l’anno.

 

8 commenti

    viviana

    Complimenti per la ricetta, sembra molto semplice da preparare ed è anche ben impiattata, rispecchia tanto i colori del mediterraneo; però io l’avrei abbinata con un fiano, comunque è sempre un ottimo abbinamento, complimenti ..tanti saluti.. Vivi..

    16 aprile 2012 - 13:43

    enrico malgi

    Non sono d’accordo su questo piatto per il Fiano. Il rosato di Verrone, da uve Aglianico, pulisce meglio la bocca, per la complessità degli ingredienti, un mix di dolce e salato. Probabilmente poteva andare bene anche un rosso giovane e leggero, come un piedirosso vesuviano o flegreo, oppure un frangrante e zampillante Gragnano o Lettere.
    Abbracci.

    16 aprile 2012 - 16:00

      viviana

      ma io intendo un fiano alcoolico…ma pietraincatenata non è un fiano o mi sbaglio..

      16 aprile 2012 - 20:32

    maestrale

    Sono d’accordo con il sig. Enrico Malgi , anche perchè serve un vino con un componente tannica, addirittura con il gragnano si sposava ancora meglio. Saluti a tutti

    16 aprile 2012 - 16:22

    Stefano Crescenzo

    Ringrazio di cuore il dott.re Malgi e il suo staff impeccabile e naturalmente saluto tutti coloro che lasceranno un commento.
    Comunque il rosato di Verrone è un vino che merita tanto, soprattutto perchè viene prodotto in una terra molto ostile, dove fare un prodotto di qualità costa tanti sacrifici.
    Ciao…Stefano Crescenzo

    16 aprile 2012 - 17:09

    biagio

    Originale presentazione del piatto, semplice e colorato, sarà di sicuro saporito e gustoso, con questo vino rosato ottenuto da aglianico ci dovrà essere sicuramente armonia di gusto!

    16 aprile 2012 - 20:38

    Giovanni

    Questo piatto cilentano mi è piaciuto tantissimo e un gran merito va a stefano il cuoco dell’agriturismo zio cristoforo dove oltre a mangiare benissimo sista in un’ atmosfera davvero calda ma allo stesso tempo tranquilla consiglio i peperoni ma tutta la cucina e davvero buona e genuina! un saluto a tutti !

    16 aprile 2012 - 21:09

I commenti sono chiusi.