Perdixi vino figlio dell’isola | Olianas un rosso dalla profonda Sardegna

21/8/2019 417
Stefano Artemio
Stefano Artemio

di Gennaro Miele

I vini isolani sono figli di luoghi attraversati da approdi e partenze che hanno lasciato testimonianze di cultura.

L’azienda Olianas si trova nel Sarcidano, centro del territorio sardo, nei possedimenti della famiglia di Artemio Olianas che ha piantato le basi del suo progetto vinicolo nell’incontro con Stefano Casadei.

L’attività in vigna sposa la filosofia Biointegrale creando un’ambiente di coltivazione dove l’uso ridotto della meccanizzazione rende vivo un passato in cui natura e uomo sono in armonia.

Perdixi, web
Perdixi, web

In questi terreni argillosi ed in parte sabbiosi affonda le radici il Perdixi IGT Isola dei Nuraghi.  Blend di due vitigni autoctoni a bacca rossa, Bovale 75% e Carignano 25. Del primo è prevista la vinificazione in anfora interrata per il secondo, invece, l’uso dell’acciaio con un successivo affinamento in legno fino a 18 mesi. Nel rispetto del metodo Biointegrale la fermentazione avviene senza l’uso di lieviti selezionati.

Il colore dell’annata 2016 è un rubino impenetrabile con un’unica trasparenza concessa sull’unghia porpora. Al naso si esprime con decise note di amarene e mirto, sentori di erbe aromatiche attraversate dal vento caldo con un riflesso di spezie dolci e cioccolato nel finale. Un impatto olfattivo complesso ed incisivo. L’assaggio si apre sulla morbidezza, senza avvertire con prepotenza il valore alcolico del 14,5%. Bocca tannica e fresca, leggermente salina, finale gradevolmente ammandorlato.

Questo vino malgrado la sua potenza espressiva ispira una musica che scivola come i venti sulle coste, per risalire ed attraversare le vigne e ripartire verso nuove terre, una musica che coniuga il gusto italiano ad una visione internazionale, Dune Mosse di Zucchero con un immortale Miles Davis è l’unione di due artisti che come il vino sono ambasciatori di emozioni.

***

Società Agricola Olianas
08030 GERGEI (CA)
http://www.olianas.it/

***

FONTE: https://www.metropolisweb.it/metropolisweb/category/gusto/

Un commento

    Enrico Malgi

    (21 agosto 2019 - 16:06)

    Mi piacciono molto i vini sardi. Hanno una loro precisa caratteristica territoriale, che riflettono perfettamente il grande popolo sardo. Bravo Gennaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.