Pinto Spring, un drink per l’estate

6/8/2018 712
Fabio Pinto
Fabio Pinto

di Francesca Faratro

Caldo infernale, ferie alle porte, lavoro che stressa: l’importante è concedersi sempre lo spazio a fine giornata per un drink sotto il cielo stellato, magari in riva al mare e con la compagnia giusta per una pausa fresca e rifocillante.

Sovviene in aiuto la mixology, l’arte di colmare il bicchiere con un mix, per l’appunto, di qualcosa che in un sorso ci racconti una storia o che ci sorprenda, semplicemente.

Fabio Pinto, barman della Costa d’Amalfi, ci ha pensato lui, con un drink che ricorda i sentori della sua terra, la Costiera amalfitana ma capace allo stesso momento, di prendere la scena per un after o durante l’happy hour.

Fabio Pinto
Fabio Pinto

Con lo stesso cocktail Fabio, si è classificato sul podio fra i primi cinque concorrenti durante il concorso nazionale dell’AIBES, svoltosi a Loano e giunto alla 42esima edizione.

E’ così, che ha sbaragliato i giudici: con una valigetta ricca di strumenti e sapori del Sud con semplicità,  profumi ed essenze che solo il Meridione sa dare.

L’idea iniziale, nasce dall’ispirazione dai dolci del maestro Sal De Riso, per un cocktail capace di accompagnarli e valorizzare i gusti salienti.

Fabio Pinto - Pinto Spring
Fabio Pinto – Pinto Spring

Il risultato è “Pinto Spring”, un drink agli agrumi con vaniglia e sentori di frutti esotici. A completare il tutto, i sentori floreali della rosa che ne risaltano l’eleganza.

Provate a farlo anche voi!

Pinto Spring
2 cl. Vodka Orange
3 cl. Vodka aromatizzata al mango e all’arancia
1 cl. Liquore alla vaniglia
0,98 cl. Passoa
0,02 cl. Sciroppo alle rose