Pizza dell’alleanza slow food in Lombardia | Primavera 2019

3/5/2019 1.6 MILA
Pizza dell’alleanza slow food - Primavera 2019
Pizza dell’alleanza slow food – Primavera 2019

Pizza è spesso sinonimo di pasto leggero, senza pensieri, di occasione facile di condivisione, momento disimpegnato, in famiglia o con amici.

Vero.

Pizza dell’alleanza slow food – Primavera 2019

Eppure anche una sempIice pizza può essere veicolo della complessità che il cibo porta con sé. Anche in una semplice fetta di pizza si può leggere la qualità ambientale dei prodotti, oltre alla loro bontà gustativa e nutrizionale. Anche una semplice fetta di pizza può essere testimone del rispetto degli animali e del loro benessere. Anche una semplice fetta di pizza ci parla della sapienza e delle fatiche del lavoro degli agricoltori e delle grandi diseguaglianze che attraversano il mondo del cibo.

I pizzaioli dell’Alleanza Slow Food di Lombardia, a seguito delle vicende che hanno portato all’attenzione delle cronache la sofferenza dei PASTORI SARDI, hanno deciso di elaborare una pizza dell’Alleanza utilizzando il PECORINO FIORE SARDO del Presìdio Slow Food come ingrediente fondamentale, cercando di dare sostegno concreto al mondo dei pastori e dei casari, per richiamare un esempio di dignità ed equo riscontro anche a quei pastori – loro fratelli – che sono, purtroppo, ostaggio di capricci e flussi del mercato globalizzato e dello scarso valore riconosciuto a chi il latte lo munge.

Sulla pizza dell’Alleanza il Pecorino Fiore Sardo sarà accompagnato da un altro Presìdio Slow Food: il LONZINO di FICO, antico dolce delle feste, ottenuto da fichi di varietà ottima ma di scarso interesse commerciale e di mercato a causa della loro facile deperibilità. Presìdio che viene dalle Marche, da territori che hanno conosciuto il disastro sociale ed economico del recente terremoto.

Ad ulteriore suggello benefico dell’operazione i pizzaioli devolveranno UN EURO PER OGNI PIZZA DELL’ALLEANZA per l’apertura di un nuovo Presìdio caseario di Lombardia. Anche questa azione vuole sottolineare la vicinanza ai casari resistenti che non si piegano all’omologazione ed insistono ad operare con il latte crudo, senza fermenti industriali, garantendo pascolo e benessere ai loro animali.

Segui i pizzaioli dell’Alleanza su:

www.facebook.com/alleanzaslowfoodlombardia