Oltre la Reggia, la pizza: Prima Classe di Enzo Bastelli a Caserta

12/10/2017 12.5 MILA
Enzo Bastelli
Enzo Bastelli

di Antonella Amodio

È fresca di apertura la pizzeria Prima Classe a Caserta del giovane pizzaiolo Enzo Bastelli.  Da Napoli a Caserta, Enzo porta la sua esperienza in una città che si afferma sempre di più come  “città della pizza”, tenendo conto anche della provincia – che a suo tempo ha dato origine al fenomeno – che va da Caiazzo a Calvi Risorta, passando per Aversa.

Prima Classe è un nuovo indirizzo da segnare in agenda per chi ama fare un viaggio nei sapori. È un viaggio in prima classe, non solo per la qualità degli ingredienti impiegati per la pizza, ma anche per l’ambiente finemente curato, per l’attenzione al particolare e per il servizio solerte e professionale. Qui la pizza è pensata, studiata e desiderata perché sia proprio così: morbida e con un cornicione alto che si lascia mangiare fino all’ultima briciola.

L’impasto impiegato matura e idrata per 48 ore. Si utilizza una miscela di farine ben bilanciate nel rapporto di P/L e W, composta da germe di grano e fibre. Si ottiene un impasto fragrante, soffice, digeribile e con minor utilizzo di lievito compresso.

La proposta del menù è ben articolata e dà ampio spazio ai prodotti del nostro territorio.

Prima Classe, menu'
Prima Classe, menu’

A Prima Classe si inizia con gli ” Antipizza“:  a scelta  Crocchè di patata viola, speck di Sauris e provola di Agerola, oppure Frittatina Allardiata, Frittatina Classisa, Montanara Ramata, Arancino di riso. Tutto preparato in loco.

Tra le pizze “Classiche” la Margherita – una vera eccellenza – poi la Marinara, la Diavola, la Capricciosa, ecc…

Prima Classe, Pizza Margherita
Prima Classe, Pizza Margherita

Tra le “Speciali” spicca la pizza Prima Classe, condita con cipolla ramata di Montoro caramellata al vino cabernet, fiordilatte, macinato di scottona e stracciatella di Agerola. Un vero viaggio di piacere organolettico.

Pizza Prima Classe
Pizza Prima Classe

Suggerisco a chi piace il piccante, la pizza Lo Scarpariello, con pomodorino lampadina, datterini semisecchi rossi, nduja di Spilinga e scaglie di pecorino di Lauticauda. Una pizza di cui non ci si sazia mai.

Prima Classe, Pizza Scarpariello
Prima Classe, Pizza Scarpariello

Per i Ripieni al forno consiglio Soffritto, con ripieno di provola di Agerola, basilico e soffritto. Ma vale la pena assaggiare anche Scarola, farcito di olive nere caiazzane, colatura di alici di Cetara, scarole, capperi di Salina e fiordilatte di Agerola. Infine per chi ama la tradizione, il Classico, ripieno fritto con pomodoro San Marzano, provola e ricotta di Agerola, cicoli e pepe.

Tanti gusti, tanti abbinamenti per una pizza indimenticabile. La scelta è ampia, e l’idea di Enzo è di proporre pizze nuove e diverse con cadenza mensile, in modo da utilizzare solo prodotti stagionali.

Per il dessert, Prima Classe si avvale della collaborazione della Pasticceria Benito – pasticcieri dal 1958 – a cui sarà difficile resistere. Il Tiramisù moderno, il Sogno, il Black and White o la Cassata moderna, sono alcuni dei dolci che concluderanno un bellissimo viaggio fatto di amore, passione, talento ed eccellenze.

Prima Classe, cassata moderna Pasticceria Benito
Prima Classe, cassata moderna Pasticceria Benito
Prima Classe, il Sogno Pasticceria Benito
Prima Classe, il Sogno Pasticceria Benito

Equilibrata e ricercata la carta dei vini con referenze regionali, così anche per la carta delle birre. Grappe, creme, wisky e amari godono di ampio spazio.

Prima Classe di Enzo Bastelli
Costo medio: 13,00 €

Aperto solo di sera. Chiuso il martedì
Via Pietro Mascagni 6B  81100 Caserta
Tel 0823 344220

Un commento

    Severino Briccarello

    (12 ottobre 2017 - 12:00)

    Pizze ce ne sono tante. Potrei dire troppe.
    Forse per questo le eccellenze diventano rare e preziose.
    Un merito in più per Antonella Amodio che ha scoperto e recensito da par suo questa appetitosa realtà casertana…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *