L’Oro di Napoli a Santa Cecilia di Eboli, la pizzeria napoletana sulla via delle vacanze del Cilento

24/3/2018 3.2 MILA
L’oro di Napoli
L’oro di Napoli

L’Oro di Napoli
Viale Eburum, 2-4, Santa Cecilia, Eboli SA
Tel. 347 739 5750
Sempre aperto

Sono quasi quattro anni che lungo la via delle vacanze è aperta questa pizzeria ad angolo al bivio Santa Cecilia di Eboli. Siamo in un vero Paradiso di prodotti per chi lavora da queste parti, un Paradiso di prodotti: non solo terra di elezione per la mozzarella di bufala, ma anche per le verdure e gli ortaggi grazie ad una delle agricolture più avanzate del mondo, per non parlare della biodiversità delle colline del Cilento che abbracciano la fertile piana del Sele. Qui Carmine Albachiara e la moglie Paola hanno aperto il loro locale nell’agosto 2014.

L’oro di Napoli, sala
L’oro di Napoli, sala

E’ una pizzeria semplice, di quartiere, che rimanda a Napoli come segno distintivo in ogni cosa, dalle foto alle pareti sino, e quel che più conta, allo stile di pizza che di tipi tradizionale classico. Una pizza a cui in queste zone non si è ancora abituati ma che è una manna dal cielo per le decine di migliaia di napoletani che ogni anno passano qua davanti diretti verso castellabate, Palinuro e le località marinare del Cilento. Ma non solo , ormai la pizzerie di Carmine e Paola è un riferimento anche per gli abitanti che la prediligono per la buona qualità dei prodotti e per l’impasto, semplice e digeribile,

 

L’oro di Napoli
L’oro di Napoli

Noi come al solito abbiamo provato le classiche: ci siamo trovati di fronte ad una margherita perfetta, in cui pomodoro, mozzarella e olio sono perfettamente fusi con l’impasto scioglievole ed elastico, davvero un  piccolo grande capolavoro.

 

L’oro di Napoli, la margherita
L’oro di Napoli, la margherita

Molto buona anche la cosacca grazie alla qualità del pomodoro e del formaggio utilizzato

 L’oro di Napoli
L’oro di Napoli, la cosacca

Centrate anche le altre preparazioni, quella con il pomdoorino giallo, il ripieno, tra i più buoni mai provati e il crocchettone fritto che da solo vale il viaggio. Buonissima, infine, la salsiccia e friarielli per l’alta qualità della carne come per gli ortaggi.

 L’oro di Napoli
L’oro di Napoli
 L’oro di Napoli
L’oro di Napoli, salsicce e friarielli
L’oro di Napoli, il calzone
L’oro di Napoli, il calzone

CONCLUSIONE
L’Oro di Napoli è una di quelle pizzerie che in questo momento ci piacciono molto. Fuori dai riflettori mediatici, servizio sorridente e attento grazie alla signora Paola, clienti affezionati che chiedono anche il servizio di asporto. Si sente sempre quando c’è tradizione familiare in questo lavoro perché fa la differenza nell’approccio, c’è meno ansia, più sicurezza, e soprattutto la capacità di non inseguire e mode ma semplicemente migliorare il sapere familiare senza stravolgere il senso di quello che hanno fatto le tradizioni che ci hanno preceduto.
Questa pizzeria è una tappa che potete programmare quando andate e tornate dal Cilento, oppure, se siete in zona, vivere una serata piacevole con la pizza tradizionale.

L’oro di Napoli
L’oro di Napoli