Da laureato in marketing a pizzaiolo: Pizzeria T-Gusto a Caserta

25/11/2017 11.8 MILA
Aldo Assirelli
Aldo Assirelli

di Antonella Amodio

Un altro indirizzo da segnare in agenda per chi volesse mangiare una pizza “a canotto” davvero molto buona. Ancora una volta a Caserta, nella minuscola frazione di Sala, dove Aldo Assirelli, giovane laureato in marketing con la passione per la pizza, apriva due anni fa la pizzeria T-Gusto Caserta. con l’obiettivo di proporre qualità e gusto, ricerca e sperimentazione.

Pizzeria T-Gusto
Pizzeria T-Gusto

La ricerca inizia proprio dalle materie prime e dall’impasto. Dopo varie verifiche e ricerche, Aldo trova la quadratura del cerchio con la farina del mulino Piantoni di Brescia, una miscela di grano studiata da lui stesso, adeguata alle sue esigenze.

È essenzialmente composta da un blend di diverse farine: due terzi di farina doppio zero e una parte di farina zero, ideale per lievitazioni lunghe. L’impasto matura per 24 ore a temperatura ambiente, ottenendo poi un composto molto idratato, setoso, soffice, che palesa l’ estrema leggerezza con la cottura, dando un risultato altamente digeribile.

Ottime le materie prime utilizzate per la farcitura. Cito ad esempio la mozzarella del Casolare, il pomodoro San Marzano Dop de La Dispensa di Lorenzo e l’olio extravergine di Caiazzo.

Il menù è contenuto. Corretto lo spazio dedicato alle pizze classiche, come la Margherita, la Capricciosa, la Napoletana, mentre nella pagina delle pizze Speciali, sono presenti veri e propri capolavori di abbinamenti.

pizzeria T-Gusto Caserta: da provaree la Zulù, con crema di zucca, provola, salsiccia e pecorino romano. Il sapore vi sorprenderà, la sensazione che rimanda è di delicatezza e armonia.

Pizzeria T-Gusto Pizza Zulu'
Pizzeria T-Gusto Pizza Zulu’

La Violet – pizza questa di grande bontà – è farcita con patate viola, provola e rosmarino. Bella da guardare e buona da mangiare.

Pizzeria T-Gusto Pizza Violet
Pizzeria T-Gusto Pizza Violet

La Bufalina, con pomodorini, mozzarella di bufala, basilico e olio extravergine. Gustosissima e la mozzarella fa la sua parte.

Pizzeria T-Gusto Pizza Bufalina
Pizzeria T-Gusto Pizza Bufalina

Aldo lavora in base alla reperibilità delle materie prime. Settimanalmente vengono proposte pizze che tengono conto della stagionalità. In questi giorni l’invito è a provare la pizza bianca con crema di noci, provola e crocchè (rigorosamante preparati in sede), o la Fresca autunnale, con crema di spinaci, mozzarella di bufala e olio extravergine.

Pizzeria T-Gusto Fresca autunnale
Pizzeria T-Gusto Fresca autunnale

Tra le pizze ripiene si può scegliere il classico Calzone con prosciutto cotto, mozzarella e pomodoro, oppure fritto con ricotta, provola, salame piccante e pepe.

La friggitoria merita un assaggio. Tutti i prodotti sono preparati in sede quotidianamente. Buonissima la Montanarina.

Pizzeria T-Gusto Montanarina
Pizzeria T-Gusto Montanarina

Rustici e saporiti gli artigianali arancini. Inoltre il menù consente di provare anche ottime ricottine di bufala fresche, frittelle e taglieri composti da salumi e formaggi dell’ alto casertano.

Pizzeria T-Gusto Arancini
Pizzeria T-Gusto Arancini

L’ambiente è semplice e ospitale e conta circa 50 posti a sedere. Buona scelta di birre artigianali in bottiglia, mentre la lista dei vini è sottile e vanta la presenza di valide cantine territoriali.

Ottimo rapporto qualità/prezzo. Spesa media (pizza classica e bibita) 8,00 €

T-Gusto  – Tradizione e Gusto – Via Catauli, 25  81100 Caserta
www.tgusto.eu
Telefono: 347 5592355

Chiuso a pranzo

pizzeria T-Gusto Caserta

 

Un commento

    luca

    (28 novembre 2017 - 21:33)

    Questo post demistifica alcuni luoghi comuni che si leggono sui food blog.
    1
    Il FREDDO e la DIGERIBILITA’
    Le farine usate sono la 00 (2/3) e O(1/3).
    La Lievitazione-Maturazione avviene a Temperatura ambiente (24 ore). Attenzione, non sono contro l’uso del freddo: voglio soltanto dire che non è vero che per ottenere una pizza digeribile bisogna usare sempre la tecnica del freddo e questa pizzao dimostra: anche un impasto maturato a Temperatura ambiente le digeribile. Aggiungo una considerazione.
    Si può ottenere una pizza digeribile anche in 10-12 ore e sempre s Temperatura ambiente utilizzando una farina 00 di media forza(un po’ più debole di questa della recensione) ( e dosando bene il lievito)
    2
    Il CANTTO
    Questa pizza sfata un altro luogo comune: quello che per fare un buon cornicione a canotto bisogna utilizzare metodiche complesse. Il cannotto qui è stato ottenuto aumentando l’idratazione ( e con una buona stesura).
    Bisogna sfatare, poi, anche la leggenda che un’ottima pizza deve avere il cornicione . Personalmente preferisco il cornicione normale della pizzeria Boccn Divino di Dragoni CE che potere osservare nell’ ultimo post sulle pizze. Il sezione ha un’ottima alveolatura senza avere il canotto.
    Aggiungo che questa pizzeria fa parte della AVPN che è ha un disciplinare che rappresenta la tradizione classica della gloriosa pizza napoletana. Per certi versi anche questa di Caserta città è molto simile anche se ha il canotto.
    Entrambe sono esempi di cosa io intendo per PIZZA NAPOLETANA CLASSICA. Esempi ottimi.
    Da quello che ho trovato in rete praticano dei prezzi decisamente inferiori a quelii di pizzaioli più mediatici: scegliamo queste ottime pizzerie, se possibile.
    Vorrei infine dire che esistono altre pizzdrie su questi stadard e altre si vanno aggiungendo per un semplice motivo.
    Il web è pieno di informazioni(articoli, video, forum ecc…) che permette di acquisire velocemente delle conoscenze fino a pochi anni fa difficilmente reperibili. Poi con l’impegno e la passione si fanno le prove per arrivare non in lunghi anni ma in mesi( dipende dalle ore di applicazione giornaliere) a risultati buoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *