Pontecagnano Faiano: porte aperte alla storia e ai prodotti dell’azienda D’Amico

30/3/2019 1.7 MILA
Barbara Guerra e Maria D'Amico
Barbara Guerra e Maria D’Amico

di Annatina Franzese

Fare azienda è difficile. Fare azienda al sud rispettando il proprio territorio di appartenenza e mantenendo fede ai principi cardine della ecosostenibilità, lo è ancora di più. Tuttavia, l’azienda D’Amico, presente sul mercato sin dal 1968, è riuscita perfettamente nell’intento di combinare insieme i due obiettivi.

Nata con la produzione della specialità “Alici della Costiera Amalfitana”, per volere dei fratelli Francesco e Mario D’Amico, l’azienda, che oggi si sviluppa su un suolo di 20000mq. compresi di impianto fotovoltaico, è specializzata nella produzione di conserve alimentari.

Forte e radicata sia sul mercato nazionale che internazionale, nel corso degli anni si è contraddistinta non solo per la pluralità della sua offerta, ma per la propensione alla ricerca, alla selezione costante e per l’attenzione alla clientela ed alla distribuzione.

Pomodori Secchi D'Amico
D’Amico – Pomodori Secchi D’Amico
Carciofi
D’Amico – Carciofi
Olive snocciolate di Castelvetrano
D’Amico – Olive snocciolate di Castelvetrano

Lo scorso mercoledì 27 Marzo, la famiglia D’Amico, ha aperto le porte per raccontare la sua storia  e per presentare ed illustrare i frutti delle nuove acquisizioni societarie.

Dopo il 2011 infatti, anno in cui l’impresa ha acquisito i marchi retail Logrò e Montello, è la volta dei brand Robo e Dega. Un risultato soddisfacente, necessario per permettere all’azienda di entrare in un nuovo canale, quello della distribuzione food service.

Particolare attenzione durante il corso del pomeriggio, è stata dedicata a Robo, marchio storico nato nel 1938 e riferimento per i professionisti dell’ Ho.Re.Ca. A combinare perfettamente i prodotti per esaltarne il gusto trasversale, i maestri pizzaioli de “I Borboni Pizzeria”, che hanno condotto i presenti in un percorso degustativo ascendente. Tante le pizze proposte da Daniele Ferrara e Valerio Iessi, così come tanti sono i prodotti dell’azienda. Insieme alla supervisione attenta di un’impeccabile padrona di casa, Maria D’Amico, tre “padrini” di eccezione: Luciano Pignataro, Barbara Guerra ed Albert Sapere. Partner speciali: Perrella Distribuzioni ed Izzo Forni.

Materia prima e prodotto
D’Amico – Materia prima e prodotto
Pesto con basilico genovese Dop
D’Amico – Pesto con basilico genovese Dop
Pizza pomodori secchi
D’Amico – Pizza pomodori secchi

Un impegno importante dunque quello dei D’Amico, che con la loro attività si evolvono in un continuo divenire a tutto tondo, tenendo conto del bello e del buono del panorama italiano.

Dopo il 2015, anno del restyling generale del marchio di fabbrica che ha condotto alla diffusione del noto “Verde D’Amico”, ogni anno l’azienda affida alla firma di un’artista contemporaneo il design dei suoi vasetti. Per il 2018, anno delle “nozze d’oro”, la firma di Mario Consiglio. Quattro le varianti pensate dall’artista per le capsule dei vasetti e tutte contraddistinte da un unico denominatore: il cerchio.

Un simbolo di pienezza, armonia, finitura che sembra trasmettere al meglio il messaggio di completezza e coesione, base d’azione della famiglia D’Amico.

D'Amico - Interni
D’Amico – Interni

 

D&D Italia
Via Irno
Pontecagnano Faiano (Sa)