Pranzo in pizzeria: Domenico Vicinanza alla Madia di Salerno

22/9/2017 4.2 MILA
Madia, Domenico Vicinanza
Madia, Domenico Vicinanza
C’era un tempo in cui la pizza integrava la proposta di un ristorante. Un altro tempo in cui la pizza veniva tolta dal menu del ristorante perché si pensava lo sminuisse. E infine un tempo in cui è la cucina che integra la pizzeria.
Il motivo è semplice: la pizza oggi è un lusso possibile perché con la metà dei soldi anche della più modesta trattoria si può mangiare qualcosa al top in Italia e quindi nel mondo. La pizza è easy, piace ai bambini, è popolare ma anche gourmet. E’ tradizione ma anche futuro.
Madia, gli interni
Madia, gli interni

Anche Salerno, città che, come tante, non aveva neanche la pizza a pranzo sino a trent’anni fa, da quattro anni a questa parte ha visto fiorire molte pizzerie di alta qualità, quasi tutte di stile napoletano.
La Madia, aperta questa primavera e di cui abbiamo già parlato qui offre adesso un servizio in più, innovativo: ha chiamato Domenico Vicinanza, ex Papavero di Eboli ed ex Osteria del Taglio, a preparare  il pranzo.

Madia, la lavagna
Madia, la lavagna

Una formula inedita, insomma: a pranzo la cucina. La sera solo pizza.

Madia, il menu'
Madia, il menù

Un menu pop d’autore in cui vince la semplicità, la ricerca della materia prima di territorio e il giusto tocco creativo in alcune proposte e che però è facilmente comprensibile.

Madia, il pane
Madia, il pane

Un successo dunque annunciato anche perchè la Madia è all’Irno Center con un parcheggio sotterraneo, bene prezioso in una città dove è più difficile che a Napoli trovare posto. A un chilomentro dall’uscita autostradale di Fratte, si arriva subito senza entrare in centro. Ma se sei in centro, è in realtà a un chilometro perché parliamo di una città piccola., non di una metropoli.

Madia, mortadella, salame di gio, salsiccia di Castelpoto
Madia, mortadella, salame di gio, salsiccia di Castelpoto

Noi abbiao provato una genovese santificata e perfetta

Madia, la Genovese
Madia, la Genovese

La milza imbottita perché ci siamo stati a San Matteo e la cucina l’aveva preparata comunque.

Madia, la milza imbottita
Madia, la milza imbottita

E una Pizza con i biscotti oro saiwa che ci ha riportato all’infanzia

Madia, pizza di gallette
Madia, pizza di gallette

Unico grave difetto della proposta: un solo vino salernitano a tavola, il Capoclasse realizzato dagli studenti dell’istituto Agrario
Bella cosa ma insufficiente in una provincia ricca di proposte per tutte le tasche e tutti i gusti.
Una offerta impostata sul territorio non può prescindere dal vino del territorio e della regione, visto che parliamo di realtà di valore assoluto.

CONCLUSIONE
Un posto comodo da raggiungere con una ottima cucina d’autore di servizio. La domenica si cucina anche nel forno a legna. Mimmo Vicinanza è nel pieno della sua maturità espressiva, da poco papà, ha raggiunto l’equilibrio necessario per dimostrare quello che è sempre stato: un professionista serio e capace.

 

Madia, Il Fiano
Madia, Il Fiano

Un commento

    Giovanni

    (22 settembre 2017 - 23:46)

    Beh, anche una seria birra artigianale alla spina (non le solite crafty), non guasterebbe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *